Volley femminile, Mondiale per Club – Casalmaggiore sogna a occhi aperti: Finale contro l’Eczacibasi! Steso lo Zurigo

PomiCasalmaggiorecelebrate-1-1.jpg

Il sogno di Casalmaggiore continua! Una nuova impresa firmata dalle ragazze in rosa che sconfiggono il Volero Zurigo per 3-1 (25-27; 25-23; 25-17; 25-23) e domani pomeriggio (ore 13.00) giocheranno la Finale del Mondiale per Club 2016 di volley femminile!

Le Campionesse d’Europa, dopo aver vinto lo scudetto e la Champions League nel giro di dodici mesi, si regalano una nuova partita da urlo, la più importante della loro storia, quella che può portarle sul tetto del Pianeta.

Tra il sestetto di coach Gianni Caprara e il trono iridato c’è solo l’Eczacibasi Istanbul di Massimo Barbolini (l’anno scorso proprio sulla panchina della formazione italiana), squadrone turco Campione del Mondo in carica che ha strapazzato la Pomì nel girone eliminatorio e che stamattina ha sconfitto il VakifBank Istanbul di Guidetti per 3-1.

 

In campo il sestetto titolare con Carli Llyod in cabina di regia, Samanta Fabris l’opposto, Lucia Bosetti e Valentina Tirozzi di banda, Jovana Stevanovic e Lauren Gibbemeyer al centro, Immacolata Sirressi il libero.

Top scorer una strepitosa Fabris da 23 punti, sugli scudi anche Lucia Bodetti (16, 3 muri), doppia cifra anche per Tirozzi (12) e Stevanovic (11, 5 muri, la serba ci ha messo lo zampino nei momenti più caldi). Anastasia Guerra è subentrata per gli scambi finale e ha fatto la differenza al servizio nel secondo set.

Dall’altra parte della rete la centrale Akinradewo ha fatto il bello e il cattivo tempo (19 punti, 3 muri), non sono bastate le 19 marcature di Olesia Rykhliuk (4 aces), da rivedere la regia dell’altra stella Fabiola, Mammadova sotto le aspettative.

Casalmaggiore ha giocato con grinta e umiltà, disputando una partita da vera squadre, anche nei momenti più difficili, soprattutto dopo aver perso il primo set. Hanno limitato bene l’attesa Mammadova, Rykhliuk limitata pesantemente in attacco.

 

Nel primo set è lotta punto a punto, Casalmaggiore ha anche due set-point non consecutivi ma Zurigo li annulla e poi ribalta la contesa con una straordinaria Akinradewo.

Il testa a testa si replica anche nella seconda frazione di gioco, poi l’allungo di Tirozzi e la chiusura di una superlativa Fabris.

Nel terzo parziale Casalmaggiore vola subito in avanti, soffre però dopo essere stata avanti anche di otto punti, subisce la rimonta delle avversarie fino al 15-18 ma qui l’azione che cambia l’incontro. Akinradewo sbaglia l’unica fast della sua partita, poi sale al servizio la subentrata Anastasia Guerra che piazza due aces, scaccia la paura e conduce le Campionesse d’Europa sul 2-1.

Nel quarto set Zurigo vola sul 23-21 grazie a una doppia giocata di Akinradewo, poi una strepitosa Gibbemeyer sottorete e un erroraccio in palleggio di Fabiola e un’invasione della stessa palleggiatrice regalano il successo a Casalmaggiore.

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top