Tiro a volo: le trappiste da tener d’occhio verso Tokyo 2020

Isabella-Cristiani-tiro-a-volo-foto-sua-fb-e1462379066997.jpg

Non solo Jessica Rossi, Silvana Stanco e Deborah Gelisio. Il trap femminile italiano potrebbe trovare nuove carte importanti nel quadriennio che porterà a Tokyo 2020. Tiratrici nella maggior parte dei casi giovanissime pronte ad alzare ulteriormente il livello della squadra tricolore.

Alessia Iezzi: teatina classe 1996 che ha ereditato la passione di famiglia. Bronzo e oro iridato junior nel 2013 e 2015, in questa stagione la carabiniera si è portata a casa il terzo posto nella tappa di Coppa del mondo di Baku.

Federica Caporuscio: due volte bronzo europeo nel 2012 e nel 2013, negli ultimi anni la romana ha mancato qualche piattello di troppo. Vedremo se la 27enne tiratrice della Forestale tornerà ai livelli che le competono.

Alessia Montanino: campionessa italiana nel 2015, la tiratrice di Palma Campania ha debuttato quest’anno in Coppa del mondo. Un 15° e un 17° posto per la 23enne campana che a livello giovanile vanta un argento europeo e un quarto posto iridato.

Valeria Raffaelli: 19^ al debutto in Coppa del mondo a Nicosia,  la 22enne di Morgano (TV) in forza alle Fiamme Oro vanta un argento iridato junior nel 2014 e un oro continentale nel 2013. Da tenere d’occhio.

Maria Lucia Palmitessa: difficile non veder debuttare tra i senior la 18enne di Monopoli. A livello junior la pugliese è stata l’azzurra con più continuità con due podi in Coppa del mondo, il bronzo europeo e il quarto posto ai Mondiali di Lonato 2015.

Isabella Cristiani: atleta pisana di 20 anni, in stagione ha vinto la medaglia d’oro nella Coppa del Mondo junior di Suhl battendo la connazionale Palmitessa.

Fiammetta Rossi: altro prospetto interessante per il prossimo quadriennio. Dopo gli ottimi risultati a livello junior, l’umbra figlia del presidente Fitav Luciano ha ottenuto un 16° posto al debutto in World Cup a Baku.

Martina Bartolomei: l’obiettivo per la toscana di Arezzo sarà quello di tornare in Coppa del mondo dopo le apparizioni nel 2011 e nel 2014. A 26 anni può ancora dare tanto al tiro a volo italiano.

Giulia Pintor: nata nel 1979 a Oristano e appartenente al gruppo sportivo delle Fiamme Azzurre, la tiratrice sarda vanta una medaglia di bronzo agli Europei del 2001. Sesta ai Campionati italiani e più volte capace di primeggiare nelle gare nazionali, Giulia deve ora trovare continuità in Coppa del mondo, manifestazione in cui non ha brillato negli ultimi anni.

Lisa Nicole Marzo: altra tiratrice sarda tra le migliori a livello junior. Nel 2015 si è presa il bronzo ai Campionati italiani battendo Silvana Stanco.

francesco.drago@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top