Tennistavolo: caviglia ko, niente Europei per Marco Rech Daldosso

Marco-Rech-Daldosso-tennistavolo-foto-Roberto-Muliere.jpg

Marco Rech Daldosso, tre volte campione italiano, è probabilmente il pongista azzurro che si è migliorato di più nelle ultime stagioni. Agli Europei individuali in programma dal 18 al 23 ottobre a Budapest (Ungheria), tuttavia, il 24enne lombardo non ci sarà: ha rimediato un infortunio alla caviglia destra durante l’Open di Bulgaria a fine agosto e ha perso la possibilità di qualificarsi per la rassegna continentale.

Durante il primo match di doppio del venerdì con Niagol Stoyanov, nel terzo set mi ha ceduto la caviglia e ho preso una stortaha spiegato al sito della Federazione -. Mi sono rotto quasi in maniera completa un legamento e si è lesionato anche l’altro. Era un frangente normale e non stavo facendo nessun movimento strano. Ho sentito subito un dolore molto forte e sono caduto a terra. Non ho fatto in tempo ad andare dal tavolo alla panchina che la caviglia mi si è gonfiata. Il giorno dopo e il lunedì mattina sono andato dall’ortopedico. Ho dovuto tenere per 20 giorni un gambaletto gessato e successivamente per una decina di giorni ho fatto trattamenti con la Tekar, ultrasuoni e laser, per disinfiammare la caviglia“.

Le sue condizioni sono già migliorate, ma Rech Daldosso non volerà agli Europei. “Ho iniziato la scorsa settimana un po’ di riabilitazione e atletismo sulla parte del tronco che potevo già allenare e da oggi riparto anche con la rieducazione della caviglia. Spero in una decina di giorni, due settimane, di poter quantomeno cominciare a fare qualcosa al tavolo e di essere in forma nel giro di un mese, un mese e mezzo. Ormai ritengo che il più sia fatto. È già da un po’ che sono fermo e poi, essendo a inizio stagione, c’era stata di mezzo anche l’estate. Non vedo l’ora di riprendere ad allenarmi. Vedremo quale sarà la risposta della caviglia. Per quanto mi riguarda, farò il massimo per essere in buone condizioni fisiche il più presto possibile“, ha aggiunto.

Con tutta probabilità, dunque, saranno Mihai Bobocica, Niagol Stoyanov e Leonardo Mutti a rappresentare i colori azzurri a Budapest. Trattandosi di Europei non ci saranno i fuoriclasse cinesi, che nel weekend hanno dominato la World Cup di Saarbrücken: oro al 19enne Fan Zhendong che ha battuto 4-1 in finale il connazionale Xu Xin. Bronzo per Wong Chun Ting (Hong Kong), quarto lo svedese Kristian Karlsson.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto: Roberto Muliere

Lascia un commento

Top