Tennis, WTA Finals Singapore 2016: sorprendente successo di Svetlana Kuznetsova contro Agnieszka Radwanska in tre set

profilo-twitter-kuznetsova.jpg

Primo incontro del gruppo bianco delle WTA Finals di Singapore ed è subito una sorpresa: Svetlana Kuznetsova, la qualificata dell’ultimo momento (n.9 del ranking) e presente a questo torneo per l’assenza di Serena Williams, si è imposta sulla vincitrice dell’anno scorso Agnieszka Radwanska (n.3 del mondo) col punteggio di 7-5 1-6 7-5 in 2 ore 50 minuti di gioco. Una battaglia sul cemento asiatico che ha visto, dunque, prevalere la russa che meglio non poteva iniziare queste Finals.

Nel primo set è la Maga polacca a far valere il peso del proprio ranking, creando grossi problemi al tennis piatto della Kuznetsova. Traiettorie ed effetti particolari che spesso portano all’errore non forzato la vincitrice del recente WTA di Mosca. Arriva, infatti, il break nel quarto gioco con la Radwanska avanti 3-1. Quando sembra che la n.3 mondiale abbia il pieno controllo del match, la russa inizia a trovare la giusta profondità nei colpi mettendo a segno un numero infinito di vincenti, ben 11 in questa frazione contro i 5 di Agnieszka. Un cambiamento che si traduce nell controbreak del settimo game ed il 4-3. Un episodio che, pertanto, muta il comportamento del confronto e favorisce Svetlana che, nell’undicesimo game, strappa nuovamente il servizio all’avversaria, conquistando il break decisivo ed il parziale 7-5.

Nel secondo set c’è la reazione della polacca che alza il livello del suo tennis, creando maggiori variazioni e facendo spostare costantemente la russa. Ne consegue il break del secondo gioco (2-0). Un vantaggio non concretizzato però dalla Radwanska per qualche imprecisione di troppo che facilita l’immediato controbreak. Tuttavia, in questa frazione, è la Kuznetsova ad essere ancor più fallosa, non riuscendo ad essere continua e totalizzando la bellezza di 12 unforced errors e soli 7 winners contro gli 8 vincenti ed i 6 errori della rivale. Ciò, infatti, lo si riscontra nel punteggio e nei break del quarto e sesto gioco a favore di Agnieszka che si aggiudica il parziale 6-1.

Nel terzo set si assiste ad una dura lotta di ben 81′ in cui entrambe le tenniste giocano il tutto per tutto per ottenere il successo finale. Ben quattro i break nei primi otto game nei quali il gioco a tutto braccio delle contendenti si traduce in 16 vincenti a testa e tanti colpi fuori fuori misura (17 errori per la Kuznetsova e 19 per la Radwanska). La differenza, in un match decisamente equilibrato, la fa la forza mentale ed è la n.9 del mondo ad avere qualcosa in più. Una supremazia avvalorata dai due break del decimo e dodicesimo game che regalano il successo finale (7-5) a Svetlana.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto da profilo twitter Svetlana Kuznetsova

Lascia un commento

Top