Tennis: Nick Kyrgios sospeso otto settimane dall’ATP per comportamento antisportivo

Nick-Kyrgios.jpg

Non è passato inosservato l’episodio che ha avuto per protagonista il tennista Nick Kyrgios, nel match di secondo turno del Masters 1000 di Shanghai (Cina) contro il tedesco Mischa Zverev. Il 21enne di Camberra, numero 14 del ranking, è stato infatti sconfitto nettamente da Zverev (6-3 6-1) in un incontro durato appena 49‘, giocando in modo svogliato e rinunciatario e concludendo il confronto con una battuta a dir poco imbarazzante, dando la netta sensazione di voler perdere di proposito la partita.

Un atteggiamento inqualificabile che, notizia di oggi, è stato pesantemente sanzionato dall’ATP con 8 settimane di sospensione dall’attività, pena che potrà ridursi a sole 3 se deciderà di essere seguito da uno psicologo sportivo.

Una situazione non nuova per il bad boys aussie, alla ribalta delle cronache più per i suoi “colpi di testa” in campo che per i tornei vinti nel circuito.. Attraverso un comunicato sul proprio sito, Kyrgios ne ha approfittato per scusarsi cercando anche, in qualche maniera, di giustificarsi dicendo che: A seguito della decisione della ATP di oggi vorrei cogliere l’occasione per scusarmi di nuovo per quanto accaduto a Shanghai. La stagione è stata lunga nel corso della quale ha dovuto far fronte a diversi infortuni e ad altre sfide verso la fine dell’estate. Il circuito asiatico è stato particolarmente difficile dopo la lunga settimana della vittoria di Tokyo e a causa del viaggio in tutto il continente, il mio corpo, infine, è arrivato al limite a Shanghai sia fisicamente che mentalmente. Questa non è una scusa, e so benissimo che ho bisogno di chiedere scusa ai tifosi – di Shanghai e di altre parti del mondo – così come agli organizzatori del torneo di Shanghai che fanno un lavoro straordinario. Io, naturalmente, so quanto siano importanti i tifosi per il successo del nostro sport e personalmente amo l’interazione con i fan di diverse città in tutto il mondo. Sono una persona che dedica una quantità enorme del mio tempo ai miei fan, perché amo e stimo il loro sostegno. La loro energia è ciò che mi motiva a cercare i massimi livelli del gioco. Mi dispiace che il mio anno stia finendo in questo modo e che non avrò la possibilità di continuare a inseguire le finali ATP. Era un obiettivo importante per me. Capisco e rispetto la decisione del ATP e userò questo tempo libero per migliorare dentro e fuori dal campo. Mi dispiace davvero e non vedo l’ora di tornare nel 2017″.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto da pagina FB Nick Kyrgios

Tag

Lascia un commento

Top