Tennis, ATP Pechino: Andy Murray in trionfo! Sconfitto Dimitrov 6-4, 7-6

andy-murray-profilo-twitter-Wimbledon.jpg

Si chiude con il successo di Andy Murray il torneo ATP 500 di Pechino, arrivato dopo la vittoria 6-4 7-6 nella finalissima contro il bulgaro Grigor Dimitrov, al termine di una gara dominata e mai in discussione, se non per un breve frangente nella seconda frazione.

Primo set – parte subito forte il numero 2 del mondo, che strappa il break nel primo game, conservando poi il doppio vantaggio per tutto il resto della frazione. Il settimo gioco è una vera e propria maratona di spettacolo, chiusa con il bulgaro che riesce a tenere il servizio dopo ben 5 serie di scambi. Sul 5-3 in favore di Murray, Dimitrov mantiene a 0 il turno in battuta, ma è costretto a capitolare nel parziale seguente, chiuso 6-4, dopo un passante fuori-misura del 25enne di Haskovo.

Secondo set – dopo un avvio equilibrato, è ancora Murray a portarsi in vantaggio, conquistando il break del 3-2, allungando poi fino al 5-3. Sembra finita, ma ecco che Dimitrov trova le forze per strappare il servizio all’avversario nel decimo game, impattando sul 5-5, e mostrando una maggior solidità fisica e mentale. I due a questo punto provano a prendere il largo, ma senza successo, protraendo il match al tie-break. Qui è il numero 2 del mondo a far la parte del leone, approfittando dei numerosi errori del rivale per portarsi a casa il successo finale.

Dalle statistiche emerge la superiorità di Murray nei punti conquistati dalla prima di servizio, ovvero il 73%, contro il 69% di Dimitrov. Il bulgaro si è inoltre dimostrato poco efficace dalla linea di battuta, commettendo ben 4 doppi falli nel corso della gara.

Per la medaglia d’oro olimpica si tratta dell’affermazione numero 40 in carriera, la prima nella capitale cinese, dopo le vittorie a Shanghai (2) e Shenzhen.

Foto: profilo Twitter Wimbledon

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianni.lombardi@oasport.it

Lascia un commento

Top