Surf, Samsung Galaxy Tour – Francia 2016: Tyler Wright conquista l’iride, Asing si impone tra gli uomini. Fioravanti esce con onore nel Round 3

surf-keanu-asing-profilo-twitter.jpg

Si è conclusa quest’oggi la tappa numero 9 del Samsung Galaxy Tour di surf, in programma nel dipartimento francese di Landes, con la regione di Aquitania (sud della Francia) a fare da sfondo alle competizioni. La vittoria in questo appuntamento per il circuito maschile è andato all’hawaiano Keanu Asing che ha superato in finale il ben più quotato Gabriel Medina, brasiliano che qui difendeva il titolo vinto nel 2015, con un punteggio di 13.94. Per il Roxy Pro France, gara valida per le donne, la vittoria è andata ad un’altra rappresentante dell’Isola di Hawaii, Carissa Moore, che ha ottenuto un punteggio di 16.36. Battuta un’emozionatissima Tyler Wright che quest’oggi ha conquistato il titolo mondiale 2016 con una gara di anticipo.

Non sono mancate le sorprese nel tabellone maschile in questa competizione transalpina. Il numero uno della graduatoria, l’altro hawaiano John John Florence, non è riuscito ad approdare in finale, battuto a sorpresa dal citato Asing, che attualmente ricopre la 33ma posizione nel ranking. Il venticinquenne di Honolulu ha poi affrontato nell’ultima battaglia di giornata, l’altro finalista, Medina. Il rappresentante verdeoro ha strappato il pass per l’ultimo atto superando lo statunitense Kolohe Andino grazie ai 17.83 punti totalizzati con le sue due migliori onde, rispetto ai 15.03 dell’avversario. Il ventitreenne di Maresias non è riuscito a replicare il successo della scorsa stagione, riuscendo ad incamerare solo 7 punti, complice anche la penalità inflittagli a causa dell’interferenza ai danni del rivale.

Presente in gara, nel circuito maschile l’italiano Leonardo Fioravanti  che è stato costretto ad arrendersi  nel terzo Round a Medina, con 12.90 punti (8.57 e 4.33 le sue onde migliori) rispetto al 13.34 del competitor. La sua prestazione, però, è stata tutt’altro che deludente. Nel turno precedente, infatti, l’azzurro è stato in grado di superare uno dei più grandi surfisti della storia di questo sport: lo statunitense Kelly Slater, campione del mondo per undici volte, ed uno degli atleti che ha vinto più titoli e contest individuali in assoluto in questo sport.

Una sfida tra teste di serie quella che si è vista tra le donne nelle ultime fasi di gara. Sono le prime quattro del ranking, infatti, a battersi per un posto in finale. Wright è riuscita a superare nella semifinale la numero 4 della classifica, l’hawaiana Tatiana Weston Webb. Punteggio di 16.40 per la numero uno della classifica rispetto al 14.16 della rivale che nella sua miglior surfata non riesce ad andare oltre il 7.83. Passaggio del turno che le ha permesso di andare a vincere con una gara di anticipo il titolo mondiale 2016. L’americana Courtney Conlogue, infatti, sua principale avversaria in lizza per il titolo, non è stata in grado di approdare in finale, sconfitta di 23 centesimi dalla Moore, numero 3 del ranking.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto profilo Twitter Keanu Asing

Lascia un commento

Top