Superbike, Round Spagna 2016 – Gara-1: missile Davies davanti a Sykes ed a Rea

Davies-Pier-Colombo.jpg

Un missile Chaz Davies nella prima manche del penultimo appuntamento stagionale del Mondiale 2016 di Superbike, sul tracciato di Jerez de la Frontera (Spagna). Il ducatista si è infatti imposto davanti alle due Kawasaki di Tom Sykes e Jonathan Rea, sensibilmente distanziati dalla Panigale R. In quarta piazza conclude Nicky Hayden che riesce a rintuzzare gli attacchi del compagno di team Michael Van der Mark mentre Davide Giugliano cade nelle prime battute. Il migliore degli italiani è Lorenzo Savadori, in sella all’Aprila, che si piazza al tredicesimo posto.

Fuoco e fiamme Davies – Che partenza Chaz! Dalla sesta piazza l’alfiere della Rossa si libera della compagnia dei teammate Davide Giugliano e Xavi Fores, scivolati poco dopo nella medesima curva, mettendosi a caccia delle “verdone” di Sykes e Rea.

Lowes per le terre –  Dietro al terzetto di testa ci prova la Yamaha di Alex Lowes a tenere il passo però, aggrappato alla sua R1, nel terzo giro si stende finendo per l’ennesima volta in stagionale la propria gara prima del dovuto.

Davies in fuga – C’è un solo uomo che può inserirsi nella pacchetto delle due ZX-10R ed è il gallese di Borgo Panigale. Un ritmo devastante, sul passo del 1’41″basso, infilando prima Johnny e poi Tom, un po’ come faceva l’amato Marco Pantani in bicicletta, salutando la compagnia e dando spettacolo.

Ogni curva percorsa in drift con la gomma posteriore che chiede pietà non impedisce alla Ducati n.7 di essere dominante in questa prima run mentre Nicky Hayden (quarto), di tornata in tornata, inizia a sentire l’odore del tubo di scarico della Kawasaki di Rea.

La reazione di Johnny – Il nordirlandese non ci sta a farsi riprendere da Nicky ed iniziando a girare costantemente sul 1’42” tiene a distanza di sicurezza (3″) Nicky, cercando di mettere sotto pressione il compagno di squadra in seconda piazza. Tuttavia, Sykes non ha alcuna intenzione nell’essere vittima sacrificale del leader della graduatoria iridata, tenendo sul 1″7/1″8 il gap di vantaggio.

Duello Hayden-Van der Mark – Lo sforzo profuso per inseguire i primi costa ad Hayden tre ultimi giri di grande sofferenza, inseguito dal teammate Van der Mark, ma, grazie anche alla sua grande esperienza, riesce a portare a casa un importante piazzamento.

Il trionfo di Chaz – L’ultimo giro è un assolo per Davies che taglia il traguardo con 3″290 di vantaggio su Sykes e 7″151 su Rea.

ORDINE DI ARRIVO GARA -1

immagine

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto di Pier Colombo

Lascia un commento

Top