Sci alpino: trasferta positiva per gli Azzurri in Cile, condizioni difficili ad Hintertux

Paris-Sci-Tacca-Pentaphoto.jpg

Di rientro dalla lunga trasferta cilena, il discesista azzurro Dominik Paris ha tracciato il bilancio degli allenamenti che si sono svolti sulle nevi di La Parva e Valle Nevado, per un totale di diciotto giorni, di cui dodici dedicati alle discipline veloci: “Un buon bottino, sono moderatamente soddisfatto. Non è stato possibile sostenere test sui materiali perché la neve sudamericana in questo periodo non si adattava, però era importante svolgere tante giornate con gli sci e ci siamo riusciti. Nelle prossime settimane torneremo a concentrarci sulla preparazione fisica, faremo qualche richiamo atletico che logicamente non è stato possibile eseguire in Cile, e poi ci lanceremo con grande entusiasmo nei primi impegni agonistici di Coppa“. Gli specialisti delle prove veloci hanno infatti ancora molto tempo davanti, visto che il primo appuntamento con supergigante e discesa sarà quello di Lake Louise, a fine novembre.

Non è andata benissimo, invece, alle donne del settore tecnico, impegnate in questi giorni sul ghiacciaio austriaco di Hintertux dopo il rientro dall’Argentina: “Sinceramente abbiamo trovato condizioni poco favorevoli – ha spiegato il capo allenatore Matteo Guadagnini -, però ci rimangono un paio di giorni di lavoro e le previsioni parlano di un miglioramento leggero. Del resto siamo in autunno e le condizioni del tempo sappiamo che peggiorano. A Ushuaia abbiamo lavorato molto bene, è stato un mese intenso in cui il team ha prodotto tanto lavoro. Le ragazze si sono impegnate e hanno acquisito fiducia in loro stesse. Qui a Hintertux volevamo vedere i miglioramenti fisici di Elena Curtoni ma dovremo aspettare perché non è il caso di rischiare, così come per Nicole Agnelli e Michela Azzola, anch’esse in recupero dopo i recenti infortuni e che hanno solamente bisogno di recuperare la fluidità necessaria. Nelle prossime settimane la Val Senales sarà la base di allenamento per le gigantiste fino all’esordio di Sölden, credo che la nostra preparazione stia seguendo la tabella di marcia prefissata“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Tacca – Pentaphoto

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top