Sci alpino, gigante maschile Sölden: Alexis Pinturault imperiale, Hirscher secondo. Rimonta De Aliprandini, decimo

Sci-Alexis-Pinturault-FB2.jpg

Alexis Pinturault ha dominato la prima gara stagionale della Coppa del Mondo di sci alpino, aggiudicandosi lo slalom gigante di Sölden. Sul ghiacciaio austriaco del Rettenbach, il venticinquenne di Courchevel ha ottenuto la sua sedicesima vittoria in carriera, facendo segnare il miglior tempo anche nella seconda manche e chiudendo con il crono di 2’14″01. Il francese lancia così nel migliore dei modi la sua corsa alla sfera di cristallo, che quest’anno lo vede come uno dei favoriti dopo i tre terzi posti negli ultimi tre anni.

Staccato di 70/100, il padrone di casa Marcel Hircher non ha potuto far altro che accontentarsi di una piazza d’onore che comunque vale ottanta punti pesanti nella ricerca della sesta Coppa del Mondo consecutiva. Alle spalle dei due fenomeni del momento, il tedesco Felix Neureuther ha ottenuto un bel podio, seppur con un distacco di 1″37 dal vincitore.

Sorpresa per quanto riguarda la quarta posizione, dove troviamo l’emergente sloveno Žan Kranjec (+1″44), mai meglio di dodicesimo fino ad oggi. Buon recupero per Ted Ligety, che recupera dal quattordicesimo al quinto posto, seppur con un distacco di 1″65 da Pinturault. Lo statunitense si trova ancora in fase di ripresa dopo l’infortunio dello scorso anno, mentre una gastroenterite ha limitato il secondo francese Thomas Fanara, sesto ad 1″67 dal connazionale. Terzo dopo la prima manche. lo svizzero Justin Murisier ha chiuso settimo (+1″78), che rappresenta comunque il suo miglior risultato in carriera. Seguono il norvegese Henrik Kristoffersen, ottavo ad 1″92, ed il francese Mathieu Faivre, nono ad 1″93.

Ottima seconda manche per l’azzurro Luca De Aliprandini, che grazie al quinto tempo di manche recupera ben dodici piazze, passando dal ventiduesimo al decimo posto, con 2″12 di ritardo dal vincitore. La prestazione del ventiseienne trentino non cancella comunque la delusione per la prestazione complessiva della squadra italiana, che piazza Florian Eisath al 21mo posto (+2″57) e Roberto Nani al 24mo (2″85). Fuori nella seconda manche Manfred Mölgg, mentre non hanno superato il taglio della prima Dominik Paris, Riccardo Tonetti, Simon Maurberger Tommaso Sala, con Andrea Ballerin uscito di pista.

Per la corsa alla sfera di cristallo, segnaliamo infine l’uscita del norvegese Kjetil Jansrud, che spreca così il buon ventesimo posto ottenuto nella prima manche.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Alexis Pinturault (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top