Scherma, Di Francisca: “A Tokyo ci sarò, complimenti alla Errigo. Roma 2024 un’occasione sprecata”

scherma-elisa-di-francisca-rio-2016-bizzi-federscherma.jpg

Elisa Di Francisca, che ha scelto di saltare i primi tre appuntamenti stagionali di Coppa del Mondo, conferma invece la propria partecipazione alle Olimpiadi di Tokyo del 2020: “A Tokyo ci sarò. Magari con la katana, ma ci sarò” – queste le parole dell’atleta jesina riportate da Ansa.

L’argento a Rio nel fioretto individuale, a margine del Forum Sport e Business del “Sole 24 Ore”, a Milano, si complimenta poi con la collega Arianna Errigo che sta provando a praticare due armi, fioretto e sciabola: “Credo sia possibile farlo, anche la Zalaffi fece spada e fioretto. A meno che non ti confondi. Arianna sa quello che fa sicuramente. A me ne basta una e ne avanza”.

La Di Francisca esprime anche il suo parere sulla scelta del sindaco di Roma Virginia Raggi di far ritirare la candidatura di Roma 2024: “L’Olimpiade è manifestazione importantissima che vede protagonisti gli sportivi ma anche i tifosi. Le persone ci vedono da vicino, ci ammirano e carpiscono i segreti del riuscire, dell’impegnarsi e del sacrificio. Motivo per il quale sarebbe stato bello provare a farle a Roma. Spero che a Roma ci siano lo stesso dei miglioramenti per quanto riguarda le scuole, lo sport, la vita in generale di tutte le persone perché da cittadina vivo delle mancanze. Al sindaco direi cerca di far qualcosa per Roma e di migliorare le cose che non vanno. Il no alle Olimpiadi ci sta, avrà avuto le sue buone motivazioni, ma ora è tempo di agire”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Augusto Bizzi per Federscherma
   

Lascia un commento

Top