Scherma, Coppa del Mondo: Cancun è solo azzurra! L’Italia domina anche la prova a squadre

scherma-errigo-batini-volpi-cini-cancun-federscherma.jpg

Dopo la tripletta nell’individuale, l’Italia domina anche la prova a squadre a Cancun nel primo appuntamento della Coppa del Mondo di fioretto femminile. Il quartetto azzurro composto da Arianna Errigo, Martina Batina, Alice Volpi e Chiara Cini è salito sul gradino del podio dopo aver sconfitto in finale gli Stati Uniti per 45-36.

Quasi una passeggiata di salute per le azzurre che hanno parzialmente faticato solo nell’ultimo atto con le americane, visto che in precedenza nei quarti ed in semifinale erano arrivate le comode vittorie con Giappone (45-26) e Germania (45-28), quest’ultima capace di conquistare il terzo posto battendo la Francia per 45-39.

Era un trionfo annunciato quello dell’Italia in questa tappa di Coppa del Mondo a Cancun. Le numero ed eccellenti assenze hanno agevolato il compito di Errigo e compagne, che comunque sono state brave a dimostrare di essere una nazionale comunque fortissima. A novembre a Saint Maur ci sarà la Russia di Inna Deriglazova ed altre protagoniste come Thibus e Boubakri, quindi un test sicuramente più probante per le fiorettiste italiane.

Andrea Cipressa, commissario tecnico della nazionale di fioretto ha commentato così il weekend dominato dalle azzurre: “Non c’era modo migliore per iniziare la nuova stagione al termine del fine settimana messicano. Questi successi infondono tanta fiducia ed ovviamente ci spingono già da subito a pensare alla prossima tappa di Coppa del Mondo, in programma ad inizio novembre a Saint Maur, in Francia”

 

Questo il riepilogo dei risultati

Finale
Italia b. Usa 45-36

Finale 3°-4° posto
Germania b. Francia 45-39

Semifinali
Italia b. Germania 45-28
Usa b. Francia 45-37

Quarti di finale
Italia b. Giappone 45-26
Germania b. Ungheria 40-39
Francia b. Canada 45-32
Usa b. Polonia 45-39

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Augusto Bizzi per Federscherma

Lascia un commento

Top