Rugby: muore nell’hotel del ritiro Anthony Foley, coach del Munster ed ex bandiera irlandese

Profilo-Twitter-Foley-e1476628538959.jpg

La prima giornata delle coppe europee di rugby è violentemente turbata dal decesso di Anthony Foley, allenatore del Munster ed ex bandiera della nazionale irlandese con la quale vanta la cifra non indifferente di 62 caps. La sua squadra si trovava a Parigi dove avrebbe dovuto affrontare il Racing in Champions Cup, ma per ovvi motivi la partita è stata annullata e procrastinata a data da destinarsi. Foley, 42 anni, aveva ricoperto da giocatore il ruolo di terza linea svolgendo un ruolo fondamentale da capitano del Munster durante il primo trionfo nella vecchia Heineken Cup avvenuto nel 2006. Al momento non c’è nessuna ipotesi circa la causa della morte, essendo state infatti smentite le prime voci che parlavano di un infarto.

La federazione irlandese ha rilasciato una nota ufficiale in merito nella quale ha confermato il triste evento. “Con profondo rammarico la federazione irlandese e il Munster Rugby avvisano della scomparsa dell’head coach della franchigia Anthony Foley, avvenuta nell’hotel di Parigi che ospitava la squadra”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Twitter Anthony Foley

 

Lascia un commento

Top