Roma 2024, Giovanni Malagò: “Con Raggi nemmeno la Ryder Cup. Clamoroso il supporto del Papa”

Giovanni-Malagò-Wikipedia-Libera-Usare-questa.jpg

Giovanni Malagò è ancora molto deluso ed amareggiato per il no ricevuto da Virginia Raggi e dalla sua Giunta per la candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024. Il Presidente del CONI attacca ancora la Sindaca della capitale italiana, ponendo come paragone la conquista da parte dell’Italia e di Roma dell’organizzazione delle Ryder Cup 2022. Dalle colonne della Gazzetta del Sport, il massimo esponente dello sport italiano sostiene: “E’ la dimostrazione di quello che purtroppo non è successo con la candidatura olimpica. L’abbiamo ottenuta grazie ad un eccellente gioco di squadra tra Federazione, enti locali, governo e CONI. Penso che senza il nostro apporto non ci sarebbe stata quella credibilità per battere candidati come Spagna, Francia, Germania, Austria e altre. Di sicuro se si fosse deciso in questi giorni la Ryder Cup non sarebbe mai arrivata in Italia”.

Giovanni Malagò ha voluto ringraziare anche Papa Francesco, che mercoledì ha accolto in Vaticano una delegazione dello sport azzurro nella prima conferenza globale su sport e fede. “E’ stato clamoroso quanto detto dal Santo Padre nel riconoscere non solo l’importanza dello sport, ma l’importanza del movimento olimpico e dell’Olimpiade in particolare”.

Intanto oggi dovrebbe essere il giorno (già ieri circolava questa notizia) dell’arrivo al CIO della lettera di rinuncia alla candidatura di Roma 2024, firmata dalla Sindaca Virginia Raggi. E’ arrivata, però, la risposta del CIO, che non ha ancora ricevuto nulla: “Lo abbiamo letto sui giornali, ma qui non è arrivato nulla. E se anche arrivasse non avrebbe valore, perchè secondo le regole è il CONI a ritirare eventualmente la candidatura, non la città. Forse la sindaca non conosce le procedure”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top