Pattinaggio di figura, Skate America 2016: brilla Shoma Uno, Guignard / Fabbri i migliori azzurri

Pattinaggio-Shoma-Uno-ISU.jpg

La tappa di Skate America ha aperto il Grand Prix di pattinaggio di figura 2016/2017, assegnando i primi punti validi per andare alla conquista della qualificazione delle Finali, che avranno luogo nel mese di dicembre sulla patinoire francese di Marsiglia.

Ad illustrarsi è stato soprattutto il giapponese Shoma Uno, sempre più protagonista dopo una prima stagione da senior condotta ad altissimi livelli. Il nipponico, che non ha ancora compiuto diciannove anni, ha realizzato un nuovo primato personale con 279.34 punti, e si è candidato per essere uno dei grandi protagonisti della stagione, in attesa di vedere all’opera il connazionale Yuzuru Hanyu e lo spagnolo Javier Fernández. La sfida tra gli statunitensi è stata invece vinta dal solido Jason Brown, che si è classificato secondo, mentre la principale delusione risponde al nome del russo Maxim Kovtun, troppo altalenante nelle sue prestazioni tra una gara e l’altra.

La squadra padrona di casa ha ottenuto anche due vittorie. La prima è arrivata grazie ad Ashley Wagner, sempre più matura dopo la conquista dell’argento mondiale, che ha decisamente vinto l’atteso duello con Gracie Gold, solo quinta. Ad emergere, con uno splendido secondo posto, è stata invece la giovane Mariah Bell. Distante dai suoi migliori livelli, l’azzurra Roberta Rodeghiero ha chiuso al nono posto, con più di venti punti di ritardo rispetto al primato personale.

I danzatori Maia Shibutani ed Alex Shibutani hanno regalato il secondo successo agli Stati Uniti, anche in questo caso corredato da una doppietta con il secondo posto di Madison Hubbell e Zachary Donohue. Proprio dalla specialità della danza sono arrivate le note più positive per i colori azzurri, con il quarto posto di Charlène Guignard e Marco Fabbri, capaci di mettersi alle spalle una delle due coppie russe. I vincitori del Lombardia Trophy hanno offerto una prova solida che lancia bene la loro stagione nelle competizioni di primo livello, nella speranza di confermarsi nella top ten sia agli Europei che ai Mondiali, come già accaduto un anno fa.

Vittoria a sorpresa, infine, per la coppia di artistico canadese Julianne Séguin / Charlie Bilodeau, che ottiene così il suo successo più importante tra i senior. Vicecampioni mondiali junior due anni fa, i nordamericani avranno come obiettivo quello di migliorare il quarto posto delle Finali dello scorso anno, anche se non sarà facile. Non positiva, invece, la prova della coppia italiana Valentina Marchei / Ondřej Hotárek, ottava ed ultima in classifica, con circa tredici punti di ritardo dal proprio primato. Alla terza stagione insieme, i due sono chiamati ad invertire una tendenza che fino ad ora li ha visti brillare soprattutto nell’anno di esordio.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: ISU Figure Skating

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top