Pallanuoto maschile, Serie A1: le favorite del campionato. Tutte contro l’armata Pro Recco

Pro-Recco-pagina-FB-Pro-Recco-Waterpolo-1913.jpg

Pro Recco, spazio lungo. Brescia, spazio molto meno lungo. Sport Management. Stop.
Non si tratta di un anacronistico telegramma né di un cervellotico messaggio criptato… Sono semplicemente le gerarchie (a bocce ferme) della prossima A1 maschile di pallanuoto. L’invincibile armata recchelina è reduce da 11 Scudetti consecutivi, con Terza Stella guadagnata proprio in occasione del trionfo nel Campionato 2015-2016, 10 Coppe nazionali sempre di fila e 5 Champions negli ultimi dieci anni

La sola bacheca biancoceleste basterebbe a far tremare i polsi ai pallanuotisti avversari, il problema (per la concorrenza) è che la rosa 2016-2017 è ancor più terrificante del curriculum storico: Stefano Tempesti, Andrea Fondelli, Francesco Di Fulvio, Pietro Figlioli, Michaël Bodegas, il montenegrino Aleksandar Ivović,  il serbo Dušan Mandić, il croato Sandro Sukno, l’ispano-argentino Gonzalo Óscar Echenique, il cavallo iberico di ritorno, Guillermo Molina. Sono questi i più noti soldati scelti al servizio del tecnico serbo Vladimir Vujasinović; un autentico Dream Team in calottina più che pronto a conquistare tutto il vincibile anche quest’anno.

La prima antagonista dello squadrone presieduto da Maurizio Falugo (a detta anche del centrovasca ligure Andrea Fondelli) dovrebbe essere ancora una volta l’AN Brescia di coach Alessandro Bovo, ormai abituata a vestire i panni del secondo club più forte d’Italia… I Leoni lombardi potranno contare, oltre che sui confermatissimi Del Lungo, Nora, fratelli Presciutti, Ubović e Ranđelović, sulla potenza/classe dei nuovi arrivati Petar Muslim (Croazia) e Vjekoslav Pasković (Montenegro). Un team che può fare sicuramente bene, provando magari ad infastidire l’egemonia incontrastata della Pro Recco.

Chiude la prima fila virtuale del nostro prossimo massimo torneo nazionale di pallanuoto, la BPM Sport Management allenata da Marco Baldineti. I gialloblu d’istanza a Busto Arsizio sono la realtà emergente del waterpolo italiano (nel 2013 erano in B, nelle ultime due stagioni hanno raggiunto le semifinali Scudetto) e la loro rosa presenta nomi, uomini e atleti di assoluto valore: il capocannoniere della scorsa A1, Antonio Petković (Croazia), Valentino Gallo, Stefano Luongo, Nicolò Gitto, il portiere montenegrino Dejan Lazović, su tutti.

Alle restanti 11 squadre partecipanti al nostro Campionato élite di pallanuoto, ahiloro, solo la possibilità di piazzarsi dal 2° posto in poi. E la piazza d’onore sarebbe già un mezzo miracolo sportivo…

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

Foto: pagina FB Pro Recco Waterpolo 1913

Lascia un commento

Top