Pallanuoto, A1: le pagelle e i migliori azzurri di giornata. Bertoli, Dolce e Luongo: poker da nazionale

Stefano-Luongo-Pallanuoto-Profilo-FB-Luongo-Autore-Rosario-Caramiello.jpg

Seconda giornata per il campionato maschile di pallanuoto. Dopo un primo turno molto spezzettato, sabato si sono disputati tutti e sei gli incontri in programma. Andiamo a vedere le pagelle di giornata e i tre migliori azzurri.

Pagelle

Pro Recco e AN Brescia, voto 8: si potrebbe dire “compitino” ma non è mai facile rispettare così tante volte il pronostico. Le due grandi favorite di questo campionato non sbagliano in due incontri tutt’altro che semplici: i campioni d’Italia battono in trasferta l’RN Savona nel derby ligure, i lombardi si impongono in casa contro il Posillipo. La regular season è appena partita, ma in tanti aspettano già lo scontro diretto conclusivo.

Pallanuoto Trieste, voto 7: un inizio di campionato super per l’ex matricola (neopromossa nel 2015). Dopo i primi tre punti ottenuti in casa con la Vis Nova arriva un grande performance in trasferta a Busto Arsizio con la Sport Management, da tanti indicata come terza forza in chiave scudetto, che si è dovuta sudare fino alla fine la vittoria (8-7 il risultato).

Steven Camilleri, voto 7,5: il pallanuotista maltese si prende sulle spalle la sua Ortigia e la trascina alla prima vittoria in campionato con quattro reti, accompagnato dall’altro grande esperto del gruppo, il nuovo acquisto Massimo Giacoppo. Obiettivo ovviamente la salvezza.

Ivan Krapic, voto 7,5: acquisto di grande qualità per la Yamamay Acquachiara che, grazie alle reti del 27enne centroboa croato nell’ultimo quarto, riesce ad aggiudicarsi una partita che non si era messa nel modo migliore contro il Quinto.

I migliori azzurri

Zeno Bertoli: in grande crescita il difensore campano, passato l’anno scorso dal Posillipo ad una realtà del calibro dell’AN Brescia. Salgono le responsabilità, ma sale anche la qualità del 27enne che va a caccia di una chiamata in nazionale da parte di Sandro Campagna, magari già nel prossimo impegno di World League. Intanto si fa vedere a suon di grandi prestazioni, come quella di sabato con quattro reti messe a segno con la sua ex squadra.

Stefano Luongo: dopo qualche anno buio a causa anche di alcuni problemi fisici, sembra esser tornato l’attaccante che conoscevamo. Il 25enne di Chiavari ha ancora tutto il tempo per riprendersi la nazionale, nel frattempo aiuta (e non poco, viste le quattro reti di sabato) la sua nuova squadra, la Sport Management, a battere una super Trieste.

Vincenzo Dolce: completa il tris di giocatori azzurri andati a segno quattro volte nel week-end. Altro campano, appena 21enne, ha già vestito in qualche occasione la calottina del Settebello, ma per spiccare c’è bisogno di grandi prestazioni. E’ il mattatore della sua Canottieri Napoli nel match contro la Lazio.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Profilo FB Luongo Autore Rosario Caramiello

Lascia un commento

Top