MotoGP, Marc Marquez: “Lo scorso anno ho imparato tante cose. Ora so gestirmi e non cado”

Marquez-Marco-Fattori-4.jpg

Marc Marquez si è laureato campione del mondo a Motegi per la quinta volta in carriera, la terza in MotoGP. Il fuoriclasse della Honda ha spiegato a Sky Sport, in maniera anche un po’ colorita, che aver vinto il titolo con tre gare d’anticipo ha costituito per lui una sorpresa: “Pensavo fosse impossibile, ho avuto un po’ di culo. Sono molto contento, abbiamo lottato tantissimo in questo Campionato. Rossi e Lorenzo sono andati fortissimo.
Nel 2015 ho fatto tanti errori, quest’anno era importante vincere e l’ho fatto. E’ bellissimo essere tornato campione, ancora di più averlo fatto su questa pista per il team“.

Il centauro iberico ammette che lo sviluppo della moto nell’arco della stagione ha rappresentato una chiave di volta determinante: “La Honda ha lavorato tantissimo e si è visto in questo circuito dove a inizio anno facevamo fatica ad essere tra i top5. Abbiamo fatto un lavoro immenso. Dedico questo Mondiale alla nonna che ho perso quest’anno e che sarà sicuramente molto contenta“.

Marquez spiega la metamorfosi che lo ha portato a diventare un pilota completo, capace di gestirsi con saggezza: “In prova sono andato sempre al limite, in gara non ho mai esagerato. E’ stato un anno più simile al 2013. L’importante è la domenica e lì non ho rischiato. E’ stato difficile cambiare. Ho imparato a gestirmi dopo che ho perso un Campionato in cui volevo spingere sempre al 100%. Nel 2015 ho imparato tante cose. Se rischi e cadi, non serve a niente. Ora nelle ultime tre gare proverò a fare un po’ il vecchio Marquez“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Marco Fattori

Lascia un commento

Top