MotoGP, GP Giappone 2016: Marc Marquez campione del mondo! Harakiri Yamaha, Rossi e Lorenzo out

Marquez-FOTOCATTAGNI.jpg

Al primo tentativo Marc Marquez fa centro e conquista la vittoria del titolo mondiale in MotoGP 2016, il terzo della sua carriera nella classe regina, trionfando nel GP di Motegi (Giappone). Una gara dominata dallo spagnolo che si è imposto davanti ad Andrea Dovizioso e Maverick Vinales. Il successo iridato è stato favorito dal Harakiri in casa Yamaha, causato dalle cadute di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi che hanno chiuso la partita mondiale. La 55esima vittoria (in carriera) ha i crismi, dunque, del trionfo per Marc,.

Lorenzo prova la fuga – Pronti, via e Lorenzo tenta subito la fuga con la sua classica partenza a “fionda” sorprendendo sia Marquez che Valentino, al via della pole. Il terzetto di testa, dopo poche curve, fa il vuoto rispetto alla concorrenza mentre Dovizioso, partito male dalla piazzola n.4, tenta di recuperare posizioni.

Marquez rompe gli indugi – Dopo 3 giri, il Cabroçito rompe gli indugi e sul passo del 1’45″7/1’45″8 si libera della compagnia di Lorenzo salutando la compagnia delle due Yamaha. Conseguentemente Rossi, non vuol lasciar andare la Honda, cosciente che il 93 ha una gran velocità. Il 9 volte campione del mondo, dunque, forza la frenata alla 10 e supera il teammate mettendo nel mirino l’iberico

Valentino cade – Il distacco scenda ad 8 decimi e l’ipotesi “riaggancio” non sembra una chimera. Neanche il tempo di pensarlo che la curva n.10, sempre lei, è la tomba delle ambizioni del 46, caduto ed affondato nelle terre del Sol Levante.

Anche Lorenzo out- Con Marquez sempre più “uomo solo al comando”, Jorge deve guardarsi, nelle ultime 10 tornate, dal sopraggiungere di rivali agguerriti quali Il Dovi ed Aleix Espargarò, in sella alla Suzuki, già ai ferri corti dall’inizio della gara. Il ducatista sembra aver adottato una strategia vincente, conservando le Michelin per il finale e giocarsi tutte le proprie carte. A cinque giri dalla bandiera scacchi ecco la concretizzazione del Harakiri di Iwata con la scivolata di Jorge e l’iride per Marc che diventa realtà. Gara che si conclude qui con l’arrivo a braccia alzate dell’iberico a precedere Dovizioso e Vinales, risalito sul teammate.

 

ORDINE DI ARRIVO

POS # RIDER NAME GAP
1
93
M. MARQUEZ
42:34.610
2
4
A. DOVIZIOSO
+2.992
3
25
M. VIÑALES
+4.104
4
41
A. ESPARGARO
+4.726
5
35
C. CRUTCHLOW
+15.049
6
44
P. ESPARGARO
+19.654
7
19
A. BAUTISTA
+23.032
8
9
D. PETRUCCI
+28.555
9
45
S. REDDING
+28.802
10
6
S. BRADL
+32.330
11
21
K. NAKASUGA
+42.845
12
68
Y. HERNANDEZ
+52.219
13
38
B. SMITH
+53.783
14
53
T. RABAT
+54.760
15
73
H. AOYAMA
+1:00.155
16
76
L. BAZ
+1:04.440
17
8
H. BARBERA
+1:42.966
18
7
M. JONES
+17.255
RT
99
J. LORENZO
33:43.286
RT
46
V. ROSSI
10:42.812
RT
43
J. MILLER
10:53.385
RT
50
E. LAVERTY
3:45.477

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top