MotoGP, GP Australia 2016 – Prove libere: Crutchlow uomo della pioggia, Rossi penalizzato, Marquez 4° e Lorenzo attardato. FP2 cancellate

crutchlow-2016-misano-01.jpg

Con un tempo da lupi, come si suol dire, tra goccioloni di pioggia dalle dimensioni spaventose e fenomeno dell’aquaplaning ben presente in pista a Phillip Island (Australia), è stato Cal Crutchlow, in versione rainman, a farsi valere in questo venerdì ottenendo la miglior prestazione in 1’40″957 (LCR Honda) a precedere il nostro Danilo Petrucci in sella alla Ducati del team OCTO Pramac Yakhnich (1’41″010) ed il padrone di casa Jack Miller (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS) in 1’41″457.

C’è da dire che nella top3 avremmo dovuto ritrovare Valentino Rossi, autore del secondo tempo in 1’40″998 solo che il 46 non ha rispettato le consegne della Michelin, sul numero di giri con la mescola extra soft (8 tempi cronometri più l’ingresso in pista ed il ritorno ai box), venendo penalizzato e relegato in ventesima posizione dietro al compagno di squadra Jorge Lorenzo (diciannovesimo) e poco attivo in queste condizioni. Positivi i riscontri cronometrici sia di Marc Marquez, neo campione del mondo quarto a 554 millesimi di secondo da Crutchlow ed Andrea Dovizioso quinto a 612 millesimi di secondo dalla vetta. Il ducastista, in particolare, è tra i piloti a non aver usato la mescola extra morbida e pertanto il suo tempo ha una valenza superiore. Più che discreto il tempo ottenuto da Nicky Hayden, in sostituzione in Australia dell’infortunato Dani Pedrosa sulla Honda HRC, che dopo 8 anni è tornato a guidare la moto di Tokyo ufficiale. Kentucky Kid si è classificato in nona posizione (1’43″012).

C’è da dire che i crono descritti fanno riferimento alla prima sessione dal momento che la seconda, quella pomeridiana, è stata cancellata per le cattive condizioni meteorologiche.

ORDINE DEI TEMPI MOTOGP

immagine

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top