Moto2, GP Malesia 2016 – Gara: assolo di Johann Zarco sul bagnato ed è vittoria mondiale. Franco Morbidelli chiude secondo

Zarco-2016-Misano-02.jpg

Tutto come previsto. Johann Zarco (Ajo Motorsport) vince il GP della Malesia, penultima prova del Mondiale 2016 di Moto2 e si laurea campione del mondo della categoria per la seconda volta consecutiva (sesta vittoria stagionale). Il pilota francese si è aggiudicato la gara malese precedendo il nostro Franco Morbidelli (Estrella Galicia 0,0 Marc VDS) a +3″256 ed il tedesco Jonas Folger (Dynavolt Intact GP) a +3″689. Un successo maturato su un tracciato inizalmente bagnato e poi umido e suggellato da cinque ultimi giri regali per il francese che, con merito, si è aggiudicato il titolo iridato. In ottica italiana ottima prova anche di Lorenzo Baldassarri (Forward Team) giunto quarto mentre i diretti rivali nel campionato di Johann, vale a dire Thomas Luthi (Garage Plus Interwetten) ed Alex Rins (Paginas Amarillas HP 40) non sono andati oltre la sesta e la quattordicesima posizione.

La Cronaca – Pronti, via e sono Morbidelli e Zarco a fare la differenza in queste condizioni, riuscendo a fidarsi dell’anteriore ed prendendo decisamente vantaggio nel confronto del gruppo degli inseguitori capeggiato da Folger. Sul passo del 2’25″6 il “Morbido” ed il leader del campionato fanno il vuoto mentre Luthi e Rins, gli unici che potrebbero rovinare la festa iridata di Johann, non hanno grande feeling sul bagnato: lo svizzero in ottava piazza e lo spagnolo dodicesimo. Molto bene nei primi giri Baldassarri, Corsi e Marini in lotta nella top10. Il Balda, in particolare, ha nel mirino la quarta posizione del pilota di casa Hafizh Syahrin

Franco “on fire” sulla sua Kalex e desideroso di creare il gap decisivo sul transalpino che però, con grande maestria, non molla mentre Rins recupera posizioni risalendo in decima piazza e Baldassari prende la quarta forzando il ritmo. Col passare dei giri la pista inizia ad asciugarsi e la coppia di testa diventa un terzetto per un Folger sempre più convincente sull’umido.

A 8 tornate dal termine, Zarco si fa vedere dietro il codone di Morbidelli, conscio dell’arrivo del tedesco. In quarta piazza, il ‘Balda’ martella un sub 2’25”. Il sorpasso del francese si concretizza a 6 giri dalla conclusione con Johann che stampa un pazzesco 2’23″1 per fiaccare la reazione dell’italiano e di Folger. Tedesco che però, a tre tornate dal termine, si libera della compagnia del nostro Franco andando in seconda piazza ma poi sbagliando nel penultimo giro e consententendo al ‘Morbido’ di tornare al secondo posto. Un last lap di fuoco tra i due che si risolve a favore dell’italiano, entrambi sul podio ad ammirare un Zarco da “salto mortale”

ORDINE DI ARRIVO MOTO2

POS # PILOTA GAP
1
5
J. ZARCO
45:51.036
2
21
F. MORBIDELLI
+3.256
3
94
J. FOLGER
+3.689
4
7
L. BALDASSARRI
+21.428
5
55
H. SYAHRIN
+24.700
6
12
T. LUTHI
+26.184
7
73
A. MARQUEZ
+28.177
8
97
X. VIERGE
+28.855
9
10
L. MARINI
+29.247
10
32
I. VIÑALES
+29.969
11
24
S. CORSI
+30.866
12
93
R. ROSLI
+31.260
13
87
R. GARDNER
+31.793
14
40
A. RINS
+34.697
15
19
X. SIMEON
+46.669
16
2
J. RAFFIN
+49.126
17
11
S. CORTESE
+49.293
18
52
D. KENT
+51.610
19
57
E. PONS
+54.949
20
23
M. SCHROTTER
+55.461
21
30
T. NAKAGAMI
+1:08.613
22
27
I. LECUONA
+1:16.574
23
54
M. PASINI
+1:25.838
24
14
R. WILAIROT
+2:01.635
RT
20
A. NOCCO
30:26.404
RT
70
R. MULHAUSER
12:42.967
RT
49
A. PONS
2:32.852
RT
22
S. LOWES
2:35.544

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top