Judo: il russo Mikhaylin torna in nazionale a 37 anni

Judo-Alexander-Mikhailin.jpg

Due anni dopo l’annuncio del suo ritiro dalle competizioni, il gigante russo Alexander Mikhaylin è tornato a combattere conquistando il suo undicesimo titolo nazionale nella categoria dei pesi massimi, da lui dominata a livello internazionale prima dell’ascesa di Teddy Riner. Tre volte campione mondiale ed argento olimpico a Londra 2012, l’oramai trentasettenne si è così guadagnato il reintegro nella nazionale guidata da Ezio Gamba, e dovrebbe dunque prendere parte ai prossimi tornei del circuito mondiale, in particolare al Grand Slam di Tokyo.

Judoka alto quasi due metri, Mikhaylin si era fatto conoscere al grande pubblico nel 1999, quando, appena ventenne, salì sul terzo gradino del podio mondiale della categoria 100 kg, qualche mese dopo aver ottenuto il bronzo europeo, prima di passare alla divisione di peso superiore. Da allora, le medaglie si sono moltiplicate. Tre volte campione iridato, il moscovita ha ottenuto anche un argento e tre bronzi nella competizione mondiale. Agli Europei, invece, sono ben undici le medaglie individuali, di cui se d’oro, alle quali vanno aggiunte le quattro medaglie a squadre, con due titoli all’attivo. L’unico alloro che non è mai riuscito ad ottenere è quello olimpico: più volte escluso dalla delegazione russa in favore dello storico rivale Tamerlan Tmenov, Mikhaylin ha partecipato solamente all’edizione di Londra 2012, ottenendo, come detto, la medaglia d’argento a cinque cerchi dopo la finale persa con Riner.

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top