Hockey su pista, serie A1 maschile 2016/17. Le pagelle della seconda giornata e i migliori italiani

DSC00369_1.jpg

Primi verdetti al termine della seconda giornata del campionato di serie A1 maschile. In vetta alla classifica si profila già un duello tra Forte dei Marmi e Lodi, che probabilmente si contenderanno il primato fino all’ultima partita per poi giocarsi lo scudetto ai play-off. Frena il Breganze, costretto al pari dall’ostico Viareggio, mentre il Correggio esordisce nella massima serie con un successo convincente contro il Trissino. Male, infine, Cremona, sconfitto a Sarzana, e Sandrigo, ancora fermo al palo.

Ecco le pagelle dei club impegnati nel secondo turno di serie A1 maschile:

Lodi 8 – Dopo l’agevole esordio contro il Sarzana, vince in scioltezza anche contro il Sandrigo. Miglior attacco e miglior difesa del torneo dopo due gare, è la squadra da battere.

Forte dei Marmi 6,5 – Resta a punteggio pieno per inerzia piuttosto che per il gioco espresso sul campo. Soffre più del dovuto per avere la meglio su un avversario decisamente inferiore.

Breganze 6,5 – Perde il treno giusto, ma conferma l’ottima impressione destata al primo turno, conquistando un punto prezioso nell’ostica trasferta di Viareggio.

Follonica 8 – Difficile attendersi i toscani al terzo posto dopo le prime due gare. La vittoria contro il Monza è ampiamente meritata e conferma l’ottimo lavoro dello staff tecnico.

Correggio 7 – Esordio col botto per la new entry del campionato, capace di piegare il Trissino grazie ad un superlativo Malagoli.

Sarzana 6,5 – Riscatta la batosta di Lodi con un successo convincente ai danni del Cremona, sconfitto di misura al termine di un’autentica battaglia.

Viareggio 6 – Il pareggio contro il Breganze rappresenta indubbiamente un buon risultato, ma la distanza dalla vetta appare già pressoché incolmabile.

Bassano 6 – A Valdagno si accontenta del pari per sbloccare la classifica in attesa del recupero del primo turno, previsto per l’inizio di novembre.

Cremona 4 – Indicato da molti come la possibile sorpresa del torneo, incappa in un inatteso passo falso sul campo del Sarzana, che fa il paio col deludente pareggio interno contro il Follonica.

Valdagno 6 – Due discrete prestazioni fruttano soltanto un punto ai veneti, costretti a navigare nei bassifondi della classifica.

Trissino 4,5 – Con una prova sottotono concede al Correggio la soddisfazione della vittoria al ritorno in serie A1.

Giovinazzo 6 – Disputa una prova gagliarda contro i campioni in carica, tenendo in bilico il risultato fino all’ultimo istante.

Monza 5 – Cade a Follonica, palesando evidenti problemi in fase difensiva e iniziando nel peggiore dei modi il proprio campionato.

Sandrigo 4 – Due partite, due batoste contro Breganze e Lodi. Appena 2 gol fatti e 10 subiti, un trend da film horror in attesa di avversari maggiormente alla portata.

Ecco, invece, i migliori italiani del secondo turno della serie A1 maschile:

Federico Ambrosio (Lodi) 8 – Svetta in testa alla classifica dei cannonieri con 5 reti all’attivo, grazie anche al contributo fondamentale dei compagni che lo assistono con frequenza e precisione.

Giulio Cocco (Lodi) 7 – Già integrato negli schemi del coach lusitano Nuno Resende, lancia il Lodi in orbita con una doppietta spaziale.

Alessandro Verona (Lodi) 7 – La seconda bocca di fuoco dell’attacco lodigiano mette a segno un’altra perla, confermando la sua disarmante continuità di rendimento sotto rete.

Domenico Illuzzi (Lodi) 7 – Erge un muro davanti alla porta difesa da Català e con la sua sapiente regia dà armonia alla manovra dei lombardi.

Marco Pagnini (Forte dei Marmi) 7,5 – In attesa che De Oro e Romero prendano confidenza con le tattiche di Bresciani, tiene a galla i campioni d’Italia con due reti di capitale importanza per le sorti della squadra.

Andrea Malagoli (Correggio) 8 – Trascina gli emiliani alla prima vittoria in campionato con una stratosferica tripletta e si candida nuovamente ad un ruolo da protagonista in Nazionale.

Sergio Festa (Sarzana) 7,5 – Realizza le prime due reti dopo la lunga squalifica per la mancata reperibilità ai controlli antidoping e regala al Sarzana tre punti preziosi.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: baldigabriele.com

Lascia un commento

Top