Hockey su pista, pioggia di gol nel primo turno della serie A1 maschile. Lodi già in palla, vittoria col brivido per il Forte dei Marmi

DSC00369_1.jpg

Pioggia di gol nella prima giornata del campionato di serie A1 di hockey su pista maschile. Sono ben 39, infatti, le reti messe a segno in sole cinque partite disputate, considerando che Bassano-Giovinazzo e Monza-Correggio sono state rinviate al prossimo 1 novembre.

A dominare la scena è stata la vincitrice della Supercoppa Italiana, l’Amatori Wasken Lodi, che ha rifilato un netto 9-3 al Sarzana. Il risultato, tuttavia, non descrive appieno l’andamento di un match rimasto a lungo in equilibrio grazie alla tripletta di Davide Borsi, prima che i padroni di casa dilagassero nel finale. L’attacco atomico dei lombardi ha fatto la differenza e a referto sono andati Ambrosio con un fantastico poker, Verona con una doppietta e il trio formato da Cocco, Illuzzi e Platero, autori di un gol a testa.

I campioni in carica del Forte dei Marmi, invece, hanno sofferto più del dovuto per avere la meglio sull’ostico Admiral Valdagno, capace di tener testa fino alla fine ai vincitori degli ultimi tre campionati, tra le cui fila intanto si è già sbloccato Romero, approdato nel club toscano durante il mercato estivo per rimpiazzare il fuoriclasse iberico Pedro Gil, partito alla volta di Lisbona al termine della scorsa stagione.

Il Breganze si conferma il terzo incomodo del plotone e infligge un perentorio 5-1 al Sandrigo in un derby deciso dalla tripletta di Gimenez. La vera sorpresa di giornata è stata però rappresentata dal pari del Viareggio sul campo del modesto Trissino, capace di capitalizzare al meglio il break iniziale e di frenare i toscani sul 3-3. A Cremona, infine, è andato in scena il primo gol del campionato, recante la firma di Mattia Civa dopo soli 21 secondi di gioco. Il Follonica, tuttavia, non si è arreso dopo il 4-2 al termine della prima frazione ed è riuscito a trovare due reti nel finale, grazie alle quali ha portato a casa un punto prezioso su un campo difficile.

La prima giornata, dunque, conferma la difficoltà dei campioni in carica nel superare lo choc per la partenza di Gil, autentico trascinatore del Forte dei Marmi durante il recente ciclo di vittorie, e mette in evidenza la netta supremazia del formidabile attacco del Lodi, che si candida senza mezzi termini alla conquista di uno scudetto che sarebbe il coronamento di un progetto tecnico in crescita costante. Il Breganze non demorde e ha già lanciato il guanto di sfida alle due favorite, mentre il Viareggio e la potenziale sorpresa Cremona hanno palesato le prime difficoltà contro due avversari tutt’altro che irresistibili.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: baldigabriele.com

Lascia un commento

Top