Hockey su pista, i migliori italiani del terzo turno della serie A1. Illuzzi sugli scudi, Sgaria miglior portiere del torneo

Hockey-Pista-Twitter-LegaNazionale-Hockey.jpg

Forte dei Marmi e Lodi continuano a volare anche nella terza giornata del campionato di serie A1, ma il Breganze non molla e resta in scia delle due prime della classe. La notizia più lieta, tuttavia, riguarda le prestazioni degli atleti del Bel Paese, davvero scatenati in un sabato sera che ha visto emergere anche il talento di alcuni giovani molto promettenti su cui la Nazionale con ogni probabilità potrà contare nel prossimo futuro.

Il mattatore di giornata è Domenico Illuzzi, autore di una cinquina che manda in orbita il Lodi e non lascia scampo al Bassano. L’alfiere azzurro sopperisce persino alla giornata no del bomber Ambrosio e, oltre a svolgere il suo classico ruolo di collante e leader carismatico dei lombardi, ritrova anche una vena realizzativa che nel recente passato sembrava aver smarrito. Da segnalare, comunque, anche la terza partita consecutiva a segno per altri due componenti imprescindibili della Nazionale, Cocco e Verona, punte di diamante dell’attacco migliore del torneo. Impossibile, poi, non rendere merito a Marco Pagnini, trascinatore del Forte dei Marmi in questa traumatica fase di transizione dell’era post Gil. I suoi gol stanno consentendo ai toscani di restare affiancati al Lodi, in attesa che entrino a pieno regime Torner, Romero e De Oro.

Le sorprese più liete, tuttavia, arrivano dal Breganze. Il giovanissimo Bruno Sgaria, classe ’98, è il portiere meno battuto del campionato con appena 5 reti al passivo contro Sandrigo, Viareggio e Monza, tutte su palla da fermo, un rendimento davvero da favola per un ragazzo che in avvio di stagione era indicato da tutti come una vera e propria incognita. Sgaria disputerà gli Europei under 20 la settimana prossima in Svizzera e proverà a blindare anche la porta degli azzurrini. Tra i veneti, inoltre, brilla anche la stella di Roberto D’Anna, autore di una doppietta in occasione del netto successo sul difficile campo del Monza.

La prima vittoria del Viareggio a Cremona reca la firma di due italiani: Samuele Muglia ha monopolizzato il tabellino con i suoi tre gol, mentre Leonardo Barozzi ha tenuto la porta inviolata grazie alle sue straordinarie parate. Ultima nota di merito per Pozzato e Brendolin, capaci di mettere a segno due poker che hanno trascinato il Sandrigo alla prima vittoria in campionato contro il Giovinazzo in un match in cui gli attacchi hanno prevalso nettamente sulle difese ed è esploso il talento offensivo dei due atleti classe ’94, a cui i veneti affideranno gran parte delle proprie speranze di salvezza.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter LegaNazionale Hockey

Lascia un commento

Top