Golf, Ryder Cup 2016. Clarke: “Siamo dispiaciuti, ma l’Europa è già risalita da una posizione del genere”. Love III: “Dobbiamo rimanere concentrati per un altro giorno ancora”

Ryder-Cup-Twitter-Ryder-Cup-Europe.jpg

In attesa delle sfide individuali che decideranno la 41esima edizione della Ryder Cup 2016, anche nella seconda giornata le emozioni non sono mancate, con gli USA che sono riusciti però ad allungare a tre punti il margine sull’Europa grazie ai fourball del pomeriggio. Oggi, dunque saranno sufficienti 5 punti nei 12 match individuali per riportare l’ambito trofeo agli statunitensi dopo 8 anni di digiuno.

A far discutere sono state anche alcune scelte del capitano europeo Darren Clarke, affidatosi ai veterani nel pomeriggio, e che ha commentato in questo modo l’andamento della giornata. “Ovviamente siamo molto dispiaciuti per il risultato di questo pomeriggio, visto che avevamo lavorato molto al mattino per rimarginare il gap con gli americani. Dobbiamo credere in noi stessi e mettercela tutta, non sarebbe la prima volta che l’Europa risale da una posizione così negativa. Questi ragazzi sono in grado di riuscirci”.

Soddisfatto ma non intenzionato a mollare la presa nemmeno quando il successo sembra vicino, il capitano degli USA Davis Love III si è così espresso: “Siamo in una buona posizione, ma dobbiamo capire che la strada da fare è ancora lunga e quindi è necessaria grande concentrazione per un altro giorno. Spesso siamo stati criticati di non mettere abbastanza passione in questa competizione, ma abbiamo dimostrato quanto grande sia la nostra personalità”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Profilo Twitter Ryder Cup

Tag

Lascia un commento

Top