Giro d’Italia 2017: svelata l’edizione del centenario! Salite storiche e cronometro finale a Milano

Giro-2017-Valerio-Origo.jpg

Buon compleanno! Oggi, alla presenza di circa 1000 ospiti, è stato finalmente svelato il Giro d’Italia n.100, “la corsa più dura del mondo nel Paese più bello del mondo”. Già da circa un mese si conoscevano i dettagli delle prime tre tappe ma, oggi, sono state ufficialmente rese note anche le restanti 18 frazioni. Nessuna partenza o passaggio in territorio straniero (eccetto qualche chilometro in Svizzera negli ultimi giorni) ma, per il centenario, l’organizzazione di RCS Sport ha messo da parte gli interessi economici valorizzando in tutto e per tutto lo splendore dei paesaggi italiani. “Un giro nella storia dell’Italia per le strade dell’Italia” lo ha definito il direttore della Gazzetta dello Sport, Andrea Monti; “Una delle corse piu grandi e belle. Carica di passione e con molto seguito” invece secondo Brian Cookson, presidente dell’UCI (Unione Ciclistica Internazionale).

Si partirà dallo splendido scenario delle coste sarde: da Alghero a Cagliari passando per Olbia e Tortolì. Dal capoluogo isolano poi, la carovana si sposterà in Sicilia per scalare l’Etna (1892 mt di altezza) e arrivare, il giorno dopo, a Messina, città che ha dato i natali a Vincenzo Nibali. Si risalirà tutto lo Stivale italiano, toccando tutte le bellezze del nostro Paese. Da Reggio Calabria ai trulli di Alberobello fino a Molfetta, nella nona tappa i corridori affronteranno la grande seconda grande difficoltà naturale: il Blockhaus, massiccio di 1674 mt. Dall’Abruzzo, trasferimento in Umbria per la prima cronometro rosa, la Foligno-Montefalco, 39.2 km con altezze che vanno da 200 a 400 mt. L’undicesima frazione partirà dalla Toscana, Firenze, per arrivare in Emilia Romagna: lì troveranno il Monte Fumaiolo. Nella stessa regione, si disputerà anche la dodicesima tappa e parte della tredicesima. Se l’arrivo piemontese di Tortona può essere considerato perfetto per i velocisti, così non sarà quello di Oropa (Biella), con la salita che inizierà a circa 30/20 km dal traguardo. Da qui in poi, soltanto tante tante ascese, alcune delle quali davvero storiche, a partire da Miragolo San Salvatore (931 mt, arrivo a Bergamo), il Mortitolo (1854 mt), lo Stelvio (2758 mt, Cima Coppi) e il Giogo di Santa Maria (2502 mt). Dopo l’arrivo di Bormio, nella tappa 17, la carovana rosa transiterà sul Passo del Tonale (1883 mt) e nella Val di Fassa. Tante altre asperità aspetteranno poi i corridori che, nell’ultimo giorno, quello della classica passerella, affronteranno una cronometro di 28 km, dall’Autodromo Nazionale di Monza fino alla Piazza del Duomo di Milano.

La corsa comincerà il 5 maggio per terminare il 28 maggio.

IL PERCORSO COMPLETO DELLA CORSA ROSA

Tappa 1: Alghero – Olbia 203 km
Tappa 2: Olbia – Tortolì 208 km
Tappa 3: Tortolì – Cagliari 148 km
Tappa 4: Cefalù – Etna 180 km
Tappa 5: Pedara – Messina 157 km
Tappa 6: Reggio Calabria – Terme Luigiane 207 km
Tappa 7: Castrovillari – Alberobello 220 km
Tappa 8: Molfetta – Peschici 189 km
Tappa 9: Montenero di Bisaccia – Blockhaus 139 km
Tappa 10: Foligno – Montefalco 39.2 km (cronometro)
Tappa 11: Firenze – Bagno di Romagna 161 km
Tappa 12: Forlì – Reggio Emilia 237 km
Tappa 13: Reggio Emilia – Tortona 162 km
Tappa 14: Castellania – Oropa 131 km
Tappa 15: Valdengo – Bergamo 199 km
Tappa 16: Rovetta – Bormio 227 km (Cima Coppi: lo Stelvio)
Tappa 17: Tirano – Canazei 219 km
Tappa 18: Moena – Ortisei/St. Urlich 137 km
Tappa 19: San Candido/Innichen – Piancavallo 191 km
Tappa 20: Pordenone – Asiago 190 km
Tappa 21: Monza – Milano 28 km (cronometro)

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Tag

Lascia un commento

Top