Ginnastica, Coppa del Mondo – Si torna in pedana dopo le Olimpiadi! Nel weekend ultima tappa: si assegnano le Sfere

Giulia-Steingruber-Baku.jpg

Si torna in pedana! A un mese e mezzo dal termine delle Olimpiadi, il circuito della Polvere di Magnesio riparte per l’ultimo scampolo di stagione che metterà in soffitta l’attuale Codice dei Punteggi.

Si riparte da Szombathely (Ungheria) dove nel weekend si disputerà l’ultima tappa della World Challenge Cup, la Coppa del Mondo 2016 riservata alle singole specialità. Sarà l’ultimo atto internazionale di un certo peso per la ginnastica artistica, prima dei meeting novembrini e delle elezioni del 18-20 ottobre che ci faranno conoscere il nuovo Presidente della FIG che succederà a Bruno Grandi.

Le migliori ginnaste del mondo si sono prese un attimo di respiro dopo Rio 2016, preferendo ritornare in gara solo il prossimo anno. Ci sono solo alcune big che hanno deciso di tirare dritto e presentarsi all’evento che assegnerà le Sfere di Cristallo.

Su tutte spicca il nome di Giulia Steingruber, Campionessa d’Europa all-around e bronzo olimpico al volteggio. Da evidenziare anche le padrone di casa Dorina Boczogo, Zsofia Kovacs, Luca Diveky; le cinesi Bai Yawen (argento alla trave ai Mondiali 2014) e Xie Yufen (anch’ella argento con la squadra nella rassegna iridata casalinga); le slovene Teja Belak, Tjasa Kysselef e Adela Sajn. Questo stando alle starting list ufficiali ma defezioni dell’ultimo minuto sono sempre dietro l’angolo.

Il parterre non è dei migliori ma l’assegnazione dei premi finali è sempre uno dei momenti più importanti dell’anno. Vediamo nel dettaglio la situazione delle varie classifiche.

 

VOLTEGGIO:

Al comando l’eterna Oksana Chusovitina (90 punti). Per portare a casa il trofeo deve però sperare che Tjasa Kysselef (attualmente a quota 90) faccia peggio del secondo posto e che Teja Belak non vinca. Sarebbe un premio incredibile per la 41enne che sostanzialmente deve guardarsi solo dalle due slovene (se la Belak vince e la Kysselef fa terza o peggio sarà Teja a trionfare). Giulia Steingruber può solo agguantare quota 90 punti, vincendo la tappa.

 

PARALLELE ASIMMETRICHE:

Situazione veramente ingarbugliata. La brasiliana Rebeca Andrade è prima (50 punti) ma non parteciperà all’evento. Dunque spazio allo slovena Kamnikar (44), all’ungherese Boczogo (31) alla slovena Belak (30), alle cinese Xie (25) e Lyu (20) e alla Steingruber. Alla Kamnikar basterebbe un quarto posto per assicurarsi il successo e sembra lanciatissima.

 

TRAVE:

La Sfera di Cristallo è in mano alla Sajn, attualmente a quota 51 punti. Ha bisogno di un settimo posto per scavalcare la brasiliana Flavia Saraiva (60 punti, ma assente in Ungehria) e assicurarsi che Belak (33) e Boczogo (31) non la sorpassino.

 

CORPO LIBERO:

Testa a testa tra Giulia Steingruber (60) e Dorina Boczogo (64). La svizzera, specialista su questo attrezzo, è favorita per ribaltare la situazione e portarsi a casa il successo.

 

Oggi si disputano i turni di qualificazione. Sabato e domenica (sempre dalle 15.00 alle 18.00) si svolgeranno le Finali di Specialità.

Distribuzione dei punti: 30 punti alla vincitrice, 25 alla seconda classificata poi a seguire 20, 18, 16, 14, 12, 10, 8, 6. Le migliori otto del turno di qualificazione accedono alle Finali.

 

Lascia un commento

Top