F1, qualifiche GP Giappone 2016: Rosberg in pole, Hamilton beffato, bene le Ferrari

Rosberg-Monza-8-Foto-Cattagni.jpg

Tredici soli millesimi, questa è la distanza tra il miglior giro di Nico Rosberg (1.30.647) e quello di Lewis Hamilton. Pole Position nel GP del Giappone dunque per il leader del Mondiale, la trentesima della carriera e l’ottava di questa stagione. Ottimo risultato per le Ferrari che sono lontane solo due decimi dalle “Frecce d’argento”, con Kimi Raikkonen terzo e Sebastian Vettel quarto (partirà settimo). Le Rosse precedono le Red Bull e fanno ben sperare in vista della gara di domani.

Questa la cronaca delle qualifiche

Q1: La Ferrari ha portato un treno di gomme gialle (soft) in più in questo GP e quindi scende in pista nel finale di sessione stabilendo con Vettel e Raikkonen il primo e secondo tempo. Mercedes risponde alla strategia Ferrari e si qualifica al Q2 con la gomma bianca (media), pareggiando dunque il treno di gialle disponibile per la gara. Red Bull fa la stessa strategia, ma incredibilmente e senza motivo Ricciardo e Verstappen scendono in pista all’ultimo minuto con la gialla, abortendo comunque poco dopo e sporcando in parte la freschezza della gomma. Disastro McLaren, che nel GP di casa Honda vede Button subito eliminato ed insieme a lui sono subito fuori Magnussen, Ericsson, Nasr, Ocon e Wehrlein.

Q2: Nico Rosberg realizza il miglior tempo, dando la sensazione che la pole position non potrà sfuggirgli. Hamilton è alle sue spalle, ma staccato di quattro decimi. Subito dietro al britannico c’è un ottimo Sebastian Vettel che precede il compagno di squadra Kimi Raikkonen. Quinta e sesta piazza per le due Red Bull. Le protagoniste, però, di questa Q2 sono sicuramente le Haas che per la prima volta nella loro storia riescono entrambe a centrare la qualificazione in Q3 (Gutierrez settimo e Grosjean ottavo). Dentro anche le due Force India con Hulkenberg e Perez. Eliminate le due Williams (Bottas e Massa) poi Kvyat, Sainz, Alonso e Palmer.

Q3: Una sessione spettacolare con Nico Rosberg che riesce a realizzare il miglior giro proprio all’ultimo secondo, battendo per soli tredici millesimi il compagno di squadra Lewis Hamilton. Un ottimo risultato anche per le Ferrari con Kimi Raikkonen terzo a due decimi dalla vetta e quarto Sebastian Vettel. Il tedesco, però, è penalizzato e partirà dalla settima posizione. Le Ferrari riescono a battere entrambe le Red Bull con Verstappen davanti a Ricciardo. Settimo Sergio Perez, poi Grosjean, Hulkenberg e Gutierrez.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTO CATTAGNI

Lascia un commento

Top