F1, GP Giappone 2016: solito duello Rosberg-Hamilton, la Ferrari c’è e lotta per il podio

Raikkonen-Monza-Foto-Cattagni-6.jpg

Una qualifica quasi simile e solo tredici millesimi che li dividono. Nico Rosberg e Lewis Hamilton si presenteranno così domani sulla griglia di partenza del GP del Giappone. Anche a Suzuka ci sarà il consueto duello tra i due piloti Mercedes, che restano senza il minimo dubbio i principali indiziati ad occupare i primi due posti al termine della gara di domani.

Tredici millesimi sono un niente in Formula 1, ma valgono invece tantissimo per il morale e l’autostima di Nico Rosberg, che riesce a tenere dietro il rivale e compagno di squadra. Il tedesco sta bene soprattutto di testa e sa che può gestire il vantaggio in classifica mondiale; mentre è Hamilton a dover rischiare, a provare il tutto per tutto e a sentire probabilmente una maggior pressione.

L’utilizzo della gomma bianca (mescola media) nel Q1 ha permesso alle Mercedes di pareggiare la strategia della Ferrari e di avere anche lei un treno di gomme soft in più per la gara di domani. Proprio le “Rosse” escono da queste qualifiche con grande entusiasmo e con la convinzione che domani potranno lottare per il podio. Le Mercedes non sono lontanissime e l’aver messo dietro entrambe le Red Bull è certamente un ottimo risultato, che cancella la delusione della gara opaca in Malesia della scorsa settimana.

Raikkonen partirà terzo e alla partenza cercherà di attaccare subito Rosberg ed Hamilton per provare almeno a mettersi in mezzo ai due duellanti e cambiare le gerarchie del GP. Vettel ha stabilito il quarto tempo, ma la penalizzazione lo costringe a partire settimo e quindi ad una gara di rimonta, ma le indicazioni dopo la qualifica sono certamente positive e le possibilità di attaccare fin dai primi giri le due Red Bull ci sono.

Un passo indietro sicuramente rispetto alla gara in Malesia per Verstappen e Ricciardo, che alla vigilia avrebbero dovuto stare davanti ad entrambe le Ferrari. Il pilota belga partirà comunque di fianco a Kimi ed in partenza è sempre un protagonista con la sua aggressività. Ricciardo ha deluso sul giro secco, ma il passo gara mostrato nelle libere del venerdì fa sicuramente ben sperare in vista di domani.

Attenzione poi alla variabile tempo con la pioggia che oggi è stata lontana da Suzuka, ma che domani potrebbe anche sorprendere tutti e scombinare i piani della gara. La previsione è comunque di una gara asciutta e di una gara spettacolare soprattutto dopo delle qualifiche che ha visto tutti i top team molto vicini.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

FOTO CATTAGNI

Lascia un commento

Top