Ciclismo su pista, Europei 2016: seconda giornata. Italia a caccia di medaglie nell’inseguimento a squadre!

ciclismo-quartetto-twitter-filippo-ganna.jpg

Seconda giornata di gare al velodromo francese di Saint Quentin-en-Yvelines dove, da ieri, si stanno svolgendo i Campionati europei del ciclismo su pista.

Dopo il turno di qualificazione di ieri, per gli atleti dell’inseguimento a squadre è tempo di medaglie. A partire dalle 19:30, infatti, si disputerà l’atto conclusivo della specialità. Sia tra le donne che tra gli uomini, l’Italia, grazie a dei buoni tempi, si è garantita l’accesso alle semifinali con il terzo (al maschile) e il primo crono (al femminile). Oggi, però, il quartetto maschile (che in semifinale affronterà la Danimarca; l’altra sfida sarà tra Francia e Russia) potrà contare anche sull’apporto di Filippo Ganna, ieri lasciato a riposo dal CT Marco Villa. Sarà certamente un’ottima occasione per entrambi i team azzurri di poter andare a medaglia, con le ragazze (opposte alla Bielorussia in semifinale; Polonia-Gran Bretagna l’altra sfida) leggermente più favorite per la conquista del successo finale. In pista, anche i tre ori olimpici di Rio de Janeiro: i britannici Steven Burke, Katie Archibald e Elinor Barker. Ma non sarà soltanto inseguimento.

Per quanto riguarda la velocità a squadre, tra le donne parteciperanno anche le iridate russe Daria Shmeleva e Anastasia Voinova. Per l’Italia ci saranno le giovanissime Gloria Manzoni e Miriam Vece, i fratelli Davide e Francesco Ceci e il cugino Luca Ceci.

Lo scracth femminile vedrà invece in gara la 19enne Rachele Barbieri, pistard modenese con già qualche titolo europeo in bacheca mentre l’eliminazione maschile sarà affrontata dagli azzurri Francesco Lamon e Davide Plebani.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Filippo Ganna

Lascia un commento

Top