Ciclismo su pista, Europei 2016: quattro titoli assegnati nella prima giornata, esulta Wild

wild.jpg

Prima giornata per l’Europeo di ciclismo su pista in Francia, al velodromo di Saint Quentin-en-Yvelines che ha già ospitato i Mondiali nell’edizione 2015. Andiamo a riepilogare tutte le medaglie assegnate oggi: sono state quattro le finali disputate.

Ad aprire le competizioni sono stati i 500 metri con partenza da fermo al femminile. A trionfare è stata la favorita russa Daria Shmeleva: 34.310 il suo tempo con il quale ha conquistato la medaglia d’oro. Argento per la teutonica Pauline Grabosch, staccata di soli 8 millesimi, bronzo per l’altra russa Anastasiia Voinova. Due le azzurre impegnate, entrambe giovanissime: Miriam Vece ha chiuso al decimo posto con 35.987, Gloria Manzoni tredicesima con 36.728.

La doppia distanza al maschile è stata vinta dal francese Quentin Lafargue in 1:00.685. Altro argento per la Germania: secondo Eric Engler a 122 millesimi di distacco. A chiudere il podio il ceco Tomas Babek. Fratelli Ceci in pista per l’Italia: 17ma piazza per Francesco, 18ma per Luca.

Può gioire l’olandese Kirsten Wild: dopo la delusione di sabato nella prova in linea del Mondiale di ciclismo a Doha, arriva un trionfo meritato nell’eliminazione. Secondo l’altro nome altisonante, quello della britannica Katie Archibald, terza la francese Laurie Berthon. Solo dodicesima l’azzurra Simona Frapporti.

La serata si è chiusa con lo scratch maschile. A sorpresa non è la volata di gruppo a decidere la sfida per l’oro: a trionfare è lo svizzero Gael Suter, abile a conquistare il giro di vantaggio assieme al polacco Adrian Teklinski (argento). A spuntarla nella battaglia per il bronzo è stato l’olandese Wim Stroetinga, settimo il nostro Alex Buttazzoni.

Foto: profilo FB Kirsten Wild

Lascia un commento

Top