Ciclismo, Mondiali Doha 2016 – Le pagelle della gara femminile: fantastica Dideriksen! Bene l’Italia con Bastianelli quinta

ciclismo-amalie-diderksen-twitter-uci-doha-2016.jpg

Oramai ci siamo: l’ultima gara, quella degli uomini professionisti, forse la più attesa, è vicina. Oggi infatti a Doha dove si sta svolgendo il Campionato del mondo di ciclismo, si è svolta la prova in linea femminile élite, vinta, un po’ a sorpresa, dalla danese Amalie Dideriksen in volata sulla statunitense Kirsten Wild e la finlandese Lotta Lepisto. Migliore delle azzurre, Marta Bastianelli ha chiuso la gara al quinto posto dopo aver avuto una chance di giocarsela con le migliori. Purtroppo, causa un problema occorso a Elena Cecchini, gregaria della Bastianelli, le azzurre si sono dovute accontentare di vedere il podio da spettatrici. Riviviamo la corsa con le pagelle delle protagoniste.

Amalie Dideriksen, 10: è la nuova campionessa del mondo. Solo per il titolo conquistato meriterebbe il massimo voto ma il tempismo con cui è uscita dal gruppo, si è messa a ruote delle colleghe e si è portata in testa è stato estremamente perfetto. Non era tra le favoritissime ma, a questo punto, aver conquistato una giustissima maglia iridata a soli vent’anni fa capire di che pasta è fatta la ragazza.

Kirsten Wild, 8,5: il lavoro svolto da tutta la formazione olandese è stato egregio con le oranje che hanno continuato a cercare di ravvivare la corsa con scatti e controscatti che si susseguivano. Purtroppo per loro, però, proprio nel momento più importante, il finale, la Wild ha sbagliato i tempi lanciando una lunghissima volata che poi si è esaurita a 250 metri dal traguardo, momento in cui Dideriksen è andata prendersi l’Iride. Argento ma occasione sprecata!

Lotta Lepisto, 8: le finlandesi non sono state tra le principali protagoniste della gara ma Lepisto si è trovata al posto giusto al momento giusto. C’è stata un po’ di fortuna ma a lei e alla squadra va dato il merito di aver concluso benissimo una prova alquanto dura e ostica come quella di oggi.

Nazionale olandese, 7: come accennato in occasione del giudizio della Wild, le nordeuropee hanno sfoderato una prestazione molto buona. Quasi sempre in testa al plotone a fare il ritmo e “accendere” la corsa ma, negli ultimi chilometri, nel treno oranje qualcosa non ha funzionato alla perfezione e il fatto di aver lanciato lo sprint troppo in anticipo si è riflesso sull’esito finale.

Marta Bastianelli, 7,5: è lei la capitana dell’Italia dopo il forfait a cui è stata costretta Giorgia Bronzini. In queste vesti, la sostituisce molto bene concludendo al quinto posto una prova al termine della quale le azzurre, specialmente Elena Cecchini, hanno denunciato problemi col pedale. Poteva andare anche meglio…

Nazionale italiana, 6,5: orfana della Bronzini, nel complesso la formazione di Dino Salvoldi si è limitata a coprire gli attacchi delle avversarie senza dare una mano a creare fughe o tentativi simili.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter UCI RWC Doha 2016

Lascia un commento

Top