Ciclismo, Mondiali Doha 2016: gli azzurri Ganna e Affini all’attacco nella crono U23. Occhio a vento e caldo

ganna.jpg

Sono iniziati nella giornata di oggi i Campionati mondiali di ciclismo su strada a Doha (Qatar) con le due cronosquadre, femminile e maschile. L’ha fatta da padrona l’arido paesaggio ma soprattutto il caldo che in queste aree geografiche è piuttosto afoso. La stessa condizione che, molto probabilmente, troveranno domani anche i ragazzi della categoria Under 23 che, a partire dalle 10:30, saranno impegnati nella prova contro il tempo individuale, una gara che sarà alquanto dura e combattuta.

Il percorso, infatti, della misura di 28.9 km, si snoda lungo le asfaltate strade qatariote che non presentano alcuna variazione altimetrica. Per questo, come nelle altre prove che costituiranno il Mondiale, saranno importantissimi elementi come il vento, capaci di variare e determinare la corsa.

A Richmond (USA), lo scorso anno vinse il danese Mads Würtz Schmidt che si aggiudicò l’oro anticipando i due tedeschi Maximilian Schachmann e Lennard Kämna.

Parteciperanno alla prova numerosi protagonisti della categoria come gli azzurri Edoardo Affini e Filippo Ganna. Il primo, classe 1996, è un corridore mantovano della Selle Italia-Cieffe-Ursus mentre il secondo è il verbanese del bergamasco Team Colpack, campione del mondo su pista nell’inseguimento individuale. Nella cronometro “siamo competitivi sia con Ganna (uno dei favoritissimi) che ha dimostrato più di una volta il suo valore anche se questo tipo di percorso è molto tecnico e con parecchi rilanci e quindi non molto adatto alle sue caratteristiche, sia con Affini, che, nell’Europeo 2015, chiuse al quinto posto” ha dichiarato il CT azzurro Marino Amadori a federciclismo.it. Un commissario tecnico molto fiducioso, dunque, sulle potenzialità e possibilità di questi due ragazzi di dire la loro.

La prova, come tutto il Mondiale, sarà trasmessa in diretta tv da Rai Sport, disponibile anche in HD sul ch. 557.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pagina Facebook Filippo Ganna

Lascia un commento

Top