Calcio, serie A 2016/17. Nona giornata: derby della Lanterna e Milan-Juve, spettacolo garantito!

calcio-gonzalo-higuain-juventus-fb-higuain.jpg

Due match di cartello impreziosiscono la nona giornata del campionato di serie A, che ancora una volta offre il meglio di sé negli anticipi del sabato. Si parte col derby della Lanterna, Sampdoria-Genoa: i blucerchiati arrivano alla stracittadina in condizioni non eccelse e da sei giornate non riescono ad agguantare la vittoria, al punto che persino il tecnico Giampaolo è ormai da tempo sulla graticola; i grifoni, invece, stanno trovando inusitate difficoltà in fase realizzativa in seguito all’infortunio di Pavoletti, ma tra le loro fila sta gradualmente emergendo il talento di Simeone jr, figlio del Cholo, allenatore dell’Atletico Madrid. Sulla carta il Genoa parte avvantaggiato, ma si sa che in un derby non esistono pronostici e i valori in campo spesso sono ribaltati dall’agonismo e dagli episodi. In serata, ecco la sfida tra i due club che hanno monopolizzato il calcio italiano negli ultimi 25 anni, parentesi nerazzurra a parte.

A San Siro si sfidano Milan e Juventus in un match che dopo diverse stagioni torna a rappresentare un crocevia importante per la lotta scudetto. I bianconeri, infatti, viaggiano spediti ma proprio al Meazza hanno compiuto l’unico passo falso del campionato, mentre i padroni di casa a sorpresa veleggiano in seconda posizione e, in caso di vittoria, potrebbero persino nutrire ambizioni inattese alla vigilia del torneo, grazie alla freschezza atletica dei giovani talenti italiani lanciati da Montella in questo avvio di stagione.

Lo spettacolo del sabato, in ogni caso, non si affievolirà il giorno seguente. Il match domenicale del lunch time vedrà fronteggiarsi Udinese e Pescara in una sfida che assume già i contorni di uno spareggio salvezza tra due squadre che stanno facendo molta fatica a carburare. Alle 15, inoltre, sono in programma ben cinque partite. La più interessante è indubbiamente Torino-Lazio, duello tra due compagini apparse finora davvero brillanti, come dimostra il quarto posto condiviso in classifica. Sinisa Mihajlovic sfiderà il suo passato biancoceleste, mentre Simone Inzaghi ha tanta voglia di affermarsi tra i migliori allenatori emergenti del calcio italiano.

Fondamentale per il Napoli sarà la trasferta sul campo del Crotone: un altro passo falso, infatti, rischia di compromettere in maniera irreparabile il giocattolo costruito da mister Sarri, alle prese col periodo più difficile dell’intera sua gestione nel club partenopeo. L’Inter a Bergamo proverà a dare una sterzata decisa alla sua stagione finora ricca di alti e bassi, ma troverà di fronte a sé un avversario galvanizzato da una serie estremamente positiva di risultati. Spettacolo garantito anche in Cagliari-Fiorentina, mentre sulla carta Empoli-Chievo appare la classica partita da “under”, in ragione della scarsa vena realizzativa dei padroni di casa, capaci finora di andare a segno soltanto in una delle otto gare disputate fino a questo punto del torneo.

Alle 18 c’è Bologna-Sassuolo, mentre chiuderà il palinsesto il match dell’Olimpico tra la Roma e il Palermo, quest’ultimo probabile vittima sacrificale dei giallorossi, che però ieri hanno palesato ulteriormente le proprie lacune dal punto di vista della continuità e della concentrazione nel corso dei 90 minuti. Spalletti, tuttavia, sa che un eventuale passo falso della Juventus va sfruttato senza se e senza ma e domenica sera proverà a portare a casa lo scalpo dei rosanero, dopo aver annientato in successione l’Inter e il Napoli.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Facebook Higuain

Lascia un commento

Top