Calcio, qualificazioni Mondiali 2018 – Ventura prima di Macedonia-Italia: “Verratti giocherà, Pellè ha mancato di rispetto a tutti”

Giampiero-Ventura-calcio-foto-twitter.jpg

Futuro ma soprattutto passato. Giampiero Ventura ha incontrato la stampa a Skopje alla vigilia di Macedonia-Italia, terza gara di qualificazione ai Mondiali 2018 prevista per domani sera alle 20.45. A tenere banco, infatti, è ancora il caso Graziano Pellè, escluso dalla lista dei convocati dopo la mancata stretta di mano al momento della sostituzione contro la Spagna. “Graziano non ha mancato di rispetto solo a me – ha detto il ct, come riporta la Gazzetta dello Sport –, ma anche ai suoi compagni e alla maglia azzurra. Non era accettabile, ha macchiato l’immagine di un gruppo che ha disputato un Europeo importante basandosi su quei valori. Niente di personale, comunque“. E a Sky Sport ha aggiunto: “Mai più in Nazionale? Di definitivo c’è qualcosa d’altro… Il resto è tutto aperto. Io sostengo che non c’è preclusione verso nessuno, credo che or è il momento di dare il tempo a Pellè di fare delle riflessioni“.

Contro la Macedonia dovrebbe tornare titolare Marco Verratti, assente contro gli iberici. “E’ un capitale della Nazionale – ha aggiunto l’ex allenatore del Torino -, se tutto va bene domani giocherà. Non mi pento di aver schierato De Rossi con la Spagna, sono molto soddisfatto della sua prestazione. Daniele è un po’ in antitesi con Verratti, che peraltro è sempre stato assillato da tanti problemi fisici e solo ora li sta risolvendo. Difficile vederli insieme, ma mai dire mai“. Sull’avversario: “Di sicuro ci sarà un po’ di turnover. Sarà un match complicato e determinante, la Macedonia ha perso le prime due partite con molta sfortuna“.

Senza Pellè la certezza è che Andrea Belotti sarà titolare. Al suo fianco potrebbe agire Ciro Immobile, per ricomporre un tandem offensivo già visto l’anno scorso al Torino proprio con Ventura in panchina. “Abbiamo cominciato un percorso affinché si possa crescere piano piano con i giovani, stiamo lavorando in questo senso. Dopo l’ora di non calcio fatto con la Spagna ho imparato molto, però poi bisogna parlare anche della mezzora finale dove abbiamo avuto la possibilità di vincere. Ora dobbiamo capire cosa fare per migliorare”, le parole del ligure.

Sempre sul caso Pellè, a Sky Sport ha parlato anche il capitano della Nazionale, Gianluigi Buffon: “Graziano era avvilito perché sa di aver commesso una grande ingenuità, un’imprudenza, un gesto irrispettoso. Noi gli vogliamo bene e fa parte del nostro gruppo, ma la decisione finale spetta alla Federazione e al mister, come è giusto che sia. Noi non possiamo interferire“.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace alla pagina “La storia dell’Italia nelle fasi finali di Mondiali ed Europei

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Twitter

Lascia un commento

Top