Calcio, qualificazioni Mondiali 2018 – Romagnoli recupera. Bonucci: “Corsa e cinismo per vincere”

Florenzi-Bonucci-Pellè-italia-calcio-foto-twitter-uefa-euro-2016.jpg

La difesa italiana sorride: pur senza lo squalificato Giorgio Chiellini, espulso in Israele, verso la sfida di giovedì sera contro la Spagna si può considerare recuperato Alessio Romagnoli, centrale del Milan che ha saltato l’ultima gara di campionato per una contusione alla coscia. Il giovane rossonero è in ballottaggio con Davide Astori per una maglia da titolare al fianco degli inamovibili Andrea Barzagli e Leonardo Bonucci. Proprio quest’ultimo ha parlato poco fa in conferenza stampa da Coverciano: “Alessio insieme a Rugani sarà il fiore all’occhiello della Nazionale del futuro, qualora dovesse scendere in campo saprà cogliere da solo i movimenti e le migliori giocate da fare“, ha detto.

Incontreremo una squadra diversa – ha poi aggiunto Bonucci parlando degli iberici – avranno nuove motivazioni, una migliore condizione psicofisica e voglia di riscattare la sconfitta dell’Europeo. Sono i favoriti del girone, in ogni reparto possono mettere in campo i migliori giocatori al Mondo e per sovvertire i pronostici dovremo fare una gara di corsa, come quella di Parigi, ed essere cinici sotto porta“. Per questo il fattore casalingo potrebbe esser un’arma in più: “E’ uno stadio che mi dà sempre un’emozione particolare, lo sento mio e mi trasmette un’energia diversa – il suo commento sullo Juventus Stadium -. Non è una partita decisiva, ma è sicuramente una gara importante per testare i nostri valori. Dovremo mettere in campo qualcosa in più rispetto al match con Israele per non complicare il nostro cammino verso Russia 2018“.

Immancabili, da parte dei giornalisti presenti, le domande su Mario Balotelli, assente ma comunque d’accordo con la scelta del ct Giampiero Ventura: “Ha qualità infinite, finora gli è mancata la consapevolezza che valori come umiltà e sacrificio possono portarlo in alto e riportarlo in Nazionale. Dire che non meritava la convocazione e che vuole tornare solo al top è una dimostrazione di grande umiltà. Così sarà un valore aggiunto per tutti“, ha dichiarato il bianconero. E sul difficile momento affrontato nella sua vita privata, con la malattia del figlio Matteo, ha concluso: “Quello che ho passato negli ultimi due mesi mi ha dato grande forza, ringrazio mio figlio e mia moglie, sono stati momenti duri ma abbiamo lottato insieme. Ci sono momenti nella vita che ti fanno crescere e ti fanno vedere la reale importanza delle cose. Ci sono cose più importanti di un passaggio sbagliato. Quando stai bene con la testa e con il cuore puoi affrontare ogni cosa“.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Clicca qui e metti mi piace alla pagina “La storia dell’Italia nelle fasi finali di Mondiali ed Europei

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Twitter Uefa Euro 2016

Lascia un commento

Top