Calcio, qualificazioni Europei under 21. Lituania-Italia 0-0, il pass per la Polonia è in cassaforte!

Benassi-under-21-calcio-foto-twitter-uefa-800x533-800x533-1.jpg

Missione compiuta. A Kaunas i ragazzi di Di Biagio conquistano il sospirato pass per la Polonia e volano ad Euro 2017 al termine di una partita tesa e scorbutica, ma gestita con grande sagacia tattica dagli azzurrini. Il ct azzurro opera diversi cambi nell’undici titolare rispetto alle precedenti uscite e si affida all’estro di Di Francesco, Rosseti e Ricci per tentare di scardinare la difesa ospite, ma la paura di perdere nel primo tempo frena entrambe le compagini. La Lituania pare orientata a preservare un risultato di prestigio contro una delle Nazionali storicamente più rappresentative del vecchio continente, mentre l’Italia gioca con la consapevolezza di avere a disposizione due esiti su tre per vincere il girone e preferisce evitare di correre rischi. In ogni caso, il predominio territoriale azzurro è evidente sin dalle prime battute.

La prima emozione reca la firma del talento del Bologna Federico Di Francesco, che al 17′ si libera al tiro sugli sviluppi di uno schema da calcio piazzato, ma trova l’opposizione in tuffo di Svedkauskas, estremo difensore in forza alla Lupa Roma. Tre minuti più tardi è capitan Benassi a impegnare la retroguardia baltica con un tiro beffardo che costringe il portiere lituano a rifugiarsi in corner. Le due compagini per venti lunghi minuti evitano rigorosamente di farsi del male e bisogna attendere il 41′ per assistere ad un’altra conclusione a rete. Protagonista è Ricci, che impegna Svedkauskas con un sinistro da fuori senza troppe pretese. Le emozioni latitano e la prima frazione si chiude così a reti inviolate.

La ripresa si apre sullo stesso copione dei primi 45 minuti e al 9′ Di Francesco, il più ispirato tra le fila degli azzurrini, fa partire un bolide dalla distanza che mette i brividi alla difesa dei padroni di casa, ma la sfera si perde di poco a lato. Al 12′ Di Biagio decide di inserire un attaccante di peso e lancia nella mischia Petagna al posto di Rosseti. La scelta rischia di dare i suoi frutti poco dopo, ma al 14′ l’attaccante orobico non riesce ad inquadrare lo specchio della porta con un colpo al volo da centro area, sprecando una ghiotta occasione per archiviare la pratica. Il match non si sblocca e la Lituania comincia a sentire il profumo dell’impresa, provando anche ad affacciarsi con più decisione dalle parti di Cragno. Al 21′ la barriera azzurra respinge un’insidiosa punizione dal limite di Silkaitis e sul corner seguente Ferrari spazza l’area. Benassi scuote i suoi al 24′ con un sinistro da 20 metri che si perde oltre la traversa, ma la tensione cresce e sia Grassi che Ricci si beccano l’ammonizione nel giro di pochi minuti. Al 26′ Conti si libera sul fondo, entra in area e serve un pallone al bacio per i compagni, ma nessuno degli attaccanti riesce a fiondarsi sulla sfera per il tap-in e la difesa lituana si salva per miracolo. Al 29′ è ancora Conti ad incunearsi tra le maglie della retroguardia gialloverde e a far partire un rasoterra in diagonale che si perde di un soffio a lato alla destra di Svedkauskas.

Al 33′ Di Biagio inserisce Morosini al posto di uno stremato Di Francesco, ma il copione non cambia e nei minuti finali le due squadre si limitano a preservare un pareggio a reti bianche che giova soprattutto agli azzurrini, che possono così coronare un percorso fantastico contraddistinto da 7 vittorie e 3 pareggi e stappare lo champagne per la qualificazione aritmetica ai Campionati Europei 2017.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Uefa

Lascia un commento

Top