Calcio, qualificazioni Europei 2017 under 21: un punto a Kaunas per ipotecare il pass. Locatelli e Petagna in rampa di lancio

Benassi-under-21-calcio-foto-twitter-uefa.jpg

Un punto per brindare alla qualificazione ai prossimi Campionati Europei che si svolgeranno in Polonia nel 2017. La missione in terra baltica degli azzurrini guidati da Gigi Di Biagio appare sulla carta piuttosto agevole, ma guai a sottovalutare gli avversari, come dimostrano anche i passi falsi degli scorsi anni che hanno causato per ben due volte consecutive la sanguinosa esclusione dai Giochi Olimpici. Il percorso di avvicinamento alla sfida contro la Lituania, tuttavia, è stato davvero trionfale. Nelle precedenti nove gare del girone, infatti, gli azzurri hanno concesso a malapena le briciole alle rivali e guidano il gruppo 2 con 23 punti sui 27 disponibili, 3 in più rispetto alla Serbia, unica compagine ancora in grado di agganciare l’Italia in vetta.

Per conquistare il pass al Darius&Girenas Stadium di Kaunas, Di Biagio dovrà fare a meno di due perni del reparto difensivo del calibro di Daniele Rugani e Alessio Romagnoli: il centrale bianconero è infortunato e dovrà restare lontano dai campi ancora per qualche settimana, mentre il difensore del Milan è stato protagonista nelle due recenti sfide della Nazionale maggiore contro Spagna e Macedonia. Out anche il terzino rossonero Davide Calabria e il talentuoso centrocampista del Sassuolo Lorenzo Pellegrini, mentre l’attacco sarà privo di Federico Bernardeschi e dell’infortunato di lungo corso Domenico Berardi. In compenso, il mister potrà contare sull’apporto dell’enfant prodige Manuel Locatelli, che a 18 anni può coronare la sua settimana perfetta con la convocazione in Nazionale. Prima convocazione anche per Andrea Petagna, bomber dell’Atalanta esploso in questo inizio di campionato.

All’andata il match tra gli azzurrini e i baltici a Castel di Sangro si concluse con un netto 2-0 in favore dell’Italia, grazie alle reti di Berardi e del capitano Benassi. E proprio i ragazzi di Di Biagio sono stati gli unici a frenare di recente la corsa della Lituania, che nelle ultime 4 gare ha conseguito ben 3 successi contro Irlanda, Andorra e Slovenia dopo un avvio choc contrassegnato da 5 sconfitte di fila.

Il ct azzurro, in ogni caso, dovrebbe confermare il classico 4-3-3 e l’ossatura della squadra che ha sconfitto Andorra per 3-0 a settembre: Cragno, pertanto, presidierà i pali; Caldara e Ferrari dovrebbero formare la diga centrale, coadiuvati sugli esterni da Conti e Murru; Cataldi fungerà da perno davanti alla difesa con Benassi e Verre mezz’ali; Ricci e Di Francesco, infine, agiranno a supporto dell’unica punta Cerri. Domani a Kaunas sarà vietato fare calcoli, chiudendo la pratica magari già nel primo tempo per evitare il rischio di compromettere una qualificazione pressoché scontata nei minuti finali del match.

Ecco la probabile formazione degli azzurrini in vista del match contro la Lituania (diretta tv domani alle ore 17 su Raitre)

Italia (4-3-3): Cragno; Conti, Caldara, Ferrari, Murru; Benassi, Cataldi, Verre; Ricci, Cerri, Di Francesco.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Uefa

Lascia un commento

Top