Calcio: Gianluigi Donnarumma può impensierire Gigi Buffon in vista dei Mondiali 2018 per il posto da titolare?

Donnarumma-Pagina-FB-Donnarumma.jpg

Il Mondiale di calcio 2018 in Russia è ancora un po’ lontano e nella Nazionale italiana di Giampiero Ventura quel mix tra giocatori esperti e giovani è un qualcosa che si vuol creare per avere delle basi solide in vista della qualificazione alla rassegna iridata e poi alla fase finale. Un’Italia che sta vivendo un momento di difficoltà nel quale i giocatori di talento (giovani) non sono tantissimi e pochi giocano ai massimi livelli con i club. Potremmo citare il caso di Lorenzo Insigne che, tecnicamente, è tra i giocatori più forti della nostra Serie A ma, forse, per problemi di mentalità fa fatica a mantenere certi standard e gestire la pressione psicologica di Napoli.

Tuttavia, sopratutto grazie al Milan, alcune facce nuove cominciano ad affacciarsi all’orizzonte e cioè quelle di Manuel Locatelli e Gianluigi “Gigio” Donnarumma. Ebbene, ancor più del centrocampista classe ’98, è l’estremo difensore (classe ’99) ad aver impressionato per prestazioni e continuità di rendimento. Donnarumma, infatti, dall’anno scorso, quando Sinisa Mihajlovic (allenatore del Milan in quel periodo) decise di puntare su di lui e non più su Diego Lopez, ha giocato la bellezza di 31 incontri che sommati ai 10 di questa stagione fanno 41. A soli 17 anni e 6 mesi, ha esordito con la maglia azzurra nell’amichevole di settembre contro la Francia (persa 2-1) battendo il primato che apparteneva dal 1912 a Piero Campelli che difese la porta dell’Italia a 18 anni e 6 mesi.

Un predestinato dunque che quest’anno sta mostrando ancor più personalità in campo, rappresentando una guida importantissima nella retroguardia rossonera. Tuttavia, “Gigio” ha davanti un ostacolo non da poco, vale a dire il suo idolo Gigi Buffon che, alla veneranda età di 38 anni, non ha alcuna intenzione di gettare la spugna. Dopo le critiche piovutegli addosso per qualche errore nel match contro la Spagna e di campionato con la Juventus, il portierone bianconero ha reagito da campione nel match di Lione, salvando in ben tre occasioni la porta juventina, parando anche il rigore calciato da Alexandre Lacazette.

Un Gigi in formato super che aspira ad essere in Russia come Dino Zoff in Spagna (nel 1982) all’età di 40 anni per suggellare un record storico ovvero quello del sesto mondiale: “Per i prossimi due anni io vorrei continuare a giocare come faccio oggi. – ha rivelato qualche mese fa  – Mi piacerebbe centrare il sesto Mondiale. Sarebbe un record storico. Il portiere del Messico Carbajal e Lothar Matthäus ne hanno disputati cinque. Poi farò le mie valutazioni. In base agli stimoli, alle situazioni e alle opportunità che si apriranno”.

Sara quindi il leone maturo Buffon o lo scalpitante Donnarumma ad avere il ruolo di portiere titolare tra due anni?

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto da pagina FB Gianluigi Donnarumma

Lascia un commento

Top