Calcio femminile, Champions League 2016-2017: Verona a caccia dell’impresa contro il Biik-Kazygurt

gabbiadini-calcio-femminile-foto-edoardo-gramignoli.jpg

E’ giunto il momento della verità. Domani alle ore 20:30, presso lo Stadio “Bentegodi” il Verona di Renato Longega tenterà l’impresa nel match di ritorno dei sedicesimi di finale di Champions League di calcio femminile contro il Biik-Kazygurt. Le kazake, infatti, reduci dal successo 3-1 dell’andata, possono affrontare la partita certe di avere un notevole vantaggio sulle avversarie e confidenti di colpire in ripartenza, sfruttando gli spazi che inevitabilmente le scaligere concederanno.

Da par loro, le gialloblu butteranno il cuore oltre l’ostacolo a caccia di un risultato positivo per regalare una grande soddisfazione ai tifosi presenti sugli spalti. Giungono buone notizie dall’infermeria per Longega che dovrebbe recuperare per la sfida europea Manuela Giugliano, fondamentale tra le linee in fase di rifinitura e di conclusione diretta in porta. Restano, invece, ancora ferme ai box sia Lisa Boattin che Sofia Kongouli.

Agsm che dunque punterà tutto sul trio offensivo Giugliano, Martina Piemonte e Melania Gabbiadini per imprimere subito all’incontro un ritmo importante e mettere in difficoltà le rivali. All’andata fu proprio una rete di Gabbiadini a scuotere il Verona, dopo un primo tempo molto complicato. Sfortunatamente, poi, nel momento migliore della gialloblu è arrivato il secondo goal di Gulnara Gobelia, pericolo numero 1 per la difesa veronese. Servirà dunque molta attenzione ai particolari se si vorrà realizzare un piccolo miracolo sportivo.

Il confronto poi avrà anche la vetrina televisiva su Nuvola61 (canale 61 Digitale Terrestre) con ampio pre-partita dalle ore 20:00 proprio per accompagnare come meglio non si potrebbe al fischio iniziale.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto di Edoardo Gramignoli

Lascia un commento

Top