Calcio femminile, Champions League 2016-2017: obiettivo rimonta per il Brescia contro il Medyk Konin

Edoardo-Gramignoli_Brescia-calcio-femminile-5.jpg

Lo Stadio “Rigamonti” di Brescia è pronto ad ospitare domani sera alle ore 20:30, in diretta televisiva su Sport1 sul canale 61 del digitale terrestre, un confronto che vale già una fetta importante fetta di stagione per le leonesse di Milena Bertolini, nel ritorno de sedicesimi di finale di Champions League di calcio femminile. Le rondinelle sfideranno le polacche del Medyk Konin, dopo essere uscite sconfitte 4-3 all’andata, dovendo ribaltare lo score. 

Servirà una prestazione al 100% delle possibilità delle bresciane per centrare la qualificazione e continuare il sogno europeo. Bertolini avrà a disposizione tutta la rosa e senza dubbio la spinta del pubblico sarà un fattore importante per il raggiungimento del traguardo. Le calciatrici nel mirino, sulla sponda biancoblu, saranno Cristiana Girelli, Daniela Sabatino e Barbara Bonansea che, più delle altre, saranno le frecce nella faretra delle padrone di casa. Premiata ditta che si era fatta apprezzare anche nel match di Konin ed ora punta ad essere ancor più incisiva.

L’atteggiamento tattico delle due compagini è abbastanza prevedibile: il Brescia dovrà attaccare per recuperare lo svantaggio della partita di una settimana fa mentre le ragazze del Medyk potranno agire di rimessa cercando di cogliere di sorpresa la retroguardia bresciana. Difesa che è stata insolitamente poco affidabile, tra le fila delle leonesse, concedendo alle polacche, nel primo incontro, di ribaltare il 3-1 a 20′ dal termine. Un dato su cui le biancoblu dovranno riflettere per non ripetere gli stessi errori tenendo sotto controllo  soprattutto l’attaccante bulgara Liliana Kostova, autrice di una doppietta in Polonia.

Con questa situazione di punteggio, dunque, alle rondinelle basterà vincere 1-0 o con un gol di scarto fino al 3-2.  In caso di 4-3 si andrebbe ai supplementari e successivamente ai rigori, mentre con un 5-4 o un pareggio le biancoblu sarebbero eliminate. Se il Konin dovesse, invece, segnare quattro reti o più al Brescia servirebbe uno scarto di almeno due reti.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Foto di Edoardo Gramignoli

Lascia un commento

Top