Calcio, Europa League: domani in campo le italiane. Per De Boer a rischio panchina e qualificazione

Mauro-Icardi-inter-calcio-foto-facebook-icardi.jpg

Terzo turno per i gironi preliminari di Europa League: torna emozionante il giovedì del calcio continentale dopo la pausa per le nazionali. In campo ovviamente, nelle due fasce orarie previste (19 e 21), le quattro squadre italiane presenti ai nastri di partenza. Andiamo a vedere le ambizioni di Inter, Roma, Fiorentina e Sassuolo.

Vuole uscire dalla crisi nera di risultati l’Inter di Franck De Boer, che rischia davvero di lasciarsi sfuggire uno degli obiettivi di questa stagione. Dopo le due sconfitte consecutive con Beer Sheva e Sparta Praga, i nerazzurri affrontano il Southampton, in vetta al gruppo K con quattro punti. Una sconfitta con gli inglesi vorrebbe dire praticamente (anche se non matematicamente) eliminazione e metterebbe a repentaglio la panchina dell’allenatore olandese. Da fare attenzione soprattutto al serbo Tadic, c’è voglia di riscatto per Icardi dopo una settimana davvero da dimenticare.

Molto più tranquilla la situazione della Fiorentina. I viola se la vedranno in casa dello Slovan Liberec: campo difficile quello in Repubblica Ceca, dove sono previste temperature al di sotto dei 10 gradi centigradi. Partiranno ovviamente da favoriti i ragazzi di Paulo Sousa: bisogna dare continuità al risultato ottenuto in casa con il Qarabag per tentare di chiudere la pratica qualificazione. Leggero turnover per i toscani che schierano in campo dal primo minuto l’argentino Zarate, autore di una doppietta nell’ultima uscita continentale.

Ha bisogno assolutamente di punti in serata il Sassuolo di Eusebio Di Francesco se vorrà continuare il sogno europeo. Nel gruppo F, il più equilibrato di tutta la manifestazione (quattro squadre a quota tre punti), i neroverdi se la vedranno con gli austriaci del Rapid Vienna in trasferta. Assente ancora la stella Domenico Berardi, fari puntati su Gregoire Defrel.

Avversario austriaco anche per la Roma: i giallorossi, esaltati dalla splendida vittoria in campionato al San Paolo con il Napoli, ospitano l’Austria Vienna. Sfida di vertice per il gruppo E, con entrambe le squadre che sono davanti a quota 4 punti. Spalletti ha già scoperto le sue carte in conferenza stampa: ci sarà capitan Totti a guidare l’attacco, a caccia dell’ennesimo miracolo di un’interminabile carriera.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Facebook Icardi

Lascia un commento

Top