Calcio, Champions League 2016/17. Napoli, puoi scrivere la storia! “Cose turche” domani al San Paolo

calcio-dries-mertens-napoli-fb-mertens.jpg

Tre punti per accantonare le due sconfitte di fila in campionato e dare ulteriore linfa alla corsa al primo posto nel girone B della Champions League 2016/17. Il Napoli ha tutta l’intenzione di riprendere il cammino trionfale al San Paolo, dopo la brusca interruzione dell’imbattibilità interna in campionato che aveva contraddistinto finora l’era Sarri, e contro il Besiktas vuol provare a chiudere la pratica della qualificazione agli ottavi di finale. Lo choc per l’infortunio patito da Milik in Nazionale ha influito negativamente sui partenopei, incappati nella peggior prestazione stagionale contro la Roma e scivolati al quarto posto in classifica a 7 punti dalla capolista Juventus.

Servirà un Napoli formato Champions, dunque, per avere la meglio sui turchi, reduci da due pareggi contro il Benfica e la Dinamo Kiev, risultati che in fondo hanno anche agevolato il percorso del Napoli, i cui roboanti successi nelle prime due gare paiono aver già indirizzato gli azzurri verso il passaggio del turno. E domani sera i ragazzi di Sarri potrebbero persino festeggiare la qualificazione dopo sole tre partite, qualora dovessero battere il Besiktas e a Kiev il match tra Dinamo e Benfica finisse in parità, un evento che assumerebbe contorni epici dato che nessun club in passato aveva mai conquistato così presto il pass per i turni ad eliminazione diretta.

Tra le fila azzurre saranno praticamente tutti arruolabili ad eccezione dell’attaccante polacco ed è ipotizzabile che Sarri possa schierare la formazione tipo con il rientro di Albiol in difesa accanto a Koulibaly e la conferma di Gabbiadini al centro dell’attacco. Insigne dovrebbe così accomodarsi in panchina per lasciare spazio a Mertens, apparso in splendida forma di recente, mentre in mediana Allan potrebbe riposare col conseguente impiego di Zielinski accanto a Jorginho e Hamsik.

Sul fronte opposto, il tecnico Gunes farà leva sulla smania di ben figurare dell’ex Inler e sull’estro di Quaresma, vecchia conoscenza del calcio italiano e campione d’Europa in carica con il suo Portogallo. Nessun precedente esiste tra le due squadre nelle competizioni internazionali, ma il Napoli ha già affrontato un club turco, il Trabzonspor, nei sedicesimi di finale dell’Europa League 2014/15, vincendo in trasferta con un netto 4-0 per poi bissare di misura il successo in casa.

L’arbitro della contesa sarà il russo Sergei Karasev, che ha già diretto un match del Napoli contro il Marsiglia durante la Champions 2013/14, finito 3-2 in favore dei partenopei, un precedente in apparenza fortunato, anche se fra i marcatori di quella sera figura anche Inler, che calcherà nuovamente il prato del San Paolo indossando un’altra casacca. Il ritorno alla vittoria rappresenta dunque una priorità per Sarri e suoi ragazzi, la cui stagione rischia altrimenti di inabissarsi e prendere una brutta piega. E, in fondo, domani è la serata ideale per fare nuovamente “cose turche”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Facebook Mertens

Lascia un commento

Top