Calcio, Champions League 2016-2017: il Napoli pronto alla prova Besiktas. Domani in Turchia alle 18.45

Jorginho-Napoli-Gianfranco-Carrozza.jpg

Stadio BJK İnönü, domani alle 18.45 (orario insolito per una sfida di Champions League dopo la scelta del governo turco di non adottare più l’ora legale), il Napoli di Maurizio Sarri va a caccia di punti per provare a proseguire il suo cammino in Europa. Non si può sbagliare: anche un pareggio potrebbe essere utile, una vittoria farebbe volare Hamsik e compagni verso la fase ad eliminazione diretta. Davanti si ritroverà l’incubo Besiktas, che due settimane fa al San Paolo ha già lasciato il segno.

Da dimenticare assolutamente il risultato di sabato sera allo Juventus Stadium (2-1 con la rete decisiva firmata dall’ex di lusso Gonzalo Higuain), ma non la prestazione. I partenopei stanno pagando molto l’assenza di Arkadiusz Milik in attacco: il bomber polacco a causa della rottura del crociato ne avrà ancora per un bel po’ e gli azzurri fanno molta fatica a concretizzare. Da capire il tridente offensivo con cui si schiererà l’allenatore toscano: le controprestazioni di Lorenzo Insigne (oltre che il caso per il rifiuto della sostituzione a Torino) andranno paragonate ad un Manolo Gabbiadini tutt’altro che in forma e molto nervoso (reduce dalla squalifica in campionato contro il Crotone). Le certezze al momento sono due: Dries Mertens e Josè Maria Callejon. Il belga ha quel qualcosa in più per inventare, ma da falso nueve non sta convincendo molto, lo spagnolo si sta rivelando come vero e proprio cannoniere della squadra.

Da ritrovare anche una certa solidità difensiva, mancata nelle ultime uscite. Al centro probabilmente rientrerà Raul Albiol, infortunatosi proprio in Europa con il Benfica, che andrà ad affiancarsi a Koulibaly. Molte incertezze anche sulle fasce, con un Ghoulam che ha praticamente regalato il primo gol juventino a Bonucci. Scontato invece l’utilizzo di Diawara: il calciatore guineano, classe ’97, sta dando molta sicurezza al centrocampo al fianco di Allan e Hamsik.  Da seguire nella tana delle Aquile Nere soprattutto le offensive di Vincent AboubakarRicardo Quaresma, ben guidate da un centrocampo solido nel quale fa parte l’ex di turno Gökhan Inler.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Gianfranco Carozza

Lascia un commento

Top