Boxe femminile: il talento silenzioso di Angela Carini

Boxe-Angela-Carini.jpg

Prima donna italiana a qualificarsi ai Giochi Olimpici della boxe, Irma Testa ha attirato su di sé tutte le luci dei riflettori mediatici, lasciando per qualche tempo nell’ombra un’atleta che ha avuto un percorso parallelo a quello della rappresentante dei pesi leggeri. Stiamo parlando di Angela Carini, anche lei campana classe 1998 ed altro grande talento del pugilato femminile azzurro, con l’unica “sfortuna” di combattere nella categoria 64 kg, al momento non facente parte del programma a cinque cerchi.

Il percorso vincente di Angela Carini nelle grandi competizioni internazionali inizia davanti al pubblico di casa, con i Campionati Europei di Assisi 2014, dove è impegnata nella categoria Junior: qualificatasi per la finale delle 66 kg, la napoletana si prese il suo primo titolo continentale rifilando un netto 3-0 alla russa Ekaterina Isaeva. Nel 2015, invece, disputa la rassegna iridata a Taiwan, laureandosi campionessa mondiale Youth della categoria 64 kg, superando un’altra russa, Elizaveta Nemtseva, sempre per 3-0. Carini e Testa saranno in quest’occasione le uniche due medaglie d’oro della spedizione azzurra. Tre mesi dopo l’oro mondiale, arriva anche la conferma europea, questa volta in Ungheria, dove entrambe le talentuose azzurre centrano la doppietta di titoli, con Carini che darà una nuova lezione a Nemtseva.

Ora Angela Carini dovrà dimostrare di essere in grado di imitare Irma Testa anche tra le Elite, ed un primo assaggio lo ha già dato al torneo internazionale Golden Glove 2016, in Serbia, dove si è imposta vincendo i due incontri disputati con parere unanime da parte dei giudici. Per vederla in una grande competizione al massimo livello, dovremo probabilmente aspettare il 2017, visto che ai prossimi Campionati Europei di Sofia il posto della categoria 64 kg sembra essere già prenotato dalla bolognese Valentina Alberti, con Carmela Donniacuo come prima alternativa.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: FPI

giulio.chinappi@oasport.it

Tag

Lascia un commento

Top