Boxe: Fabio Turchi sfiderà Maurizio Lovaglio per il titolo italiano

Boxe-Fabio-Turchi-FB.png

Fabio Turchi


Ad un anno circa dal suo esordio nel mondo dei professionisti, Fabio Turchi avrà l’occasione di combattere per il titolo italiano dei pesi massimi leggeri, sfidando il ben più esperto Maurizio Lovaglio per la cintura lasciata vacante da Nicola Pietro Ciriani. L’incontro, fissato per il prossimo 5 novembre, avrà luogo al Palasport Mens Sana di Siena.

Turchi si presenterà sul ring con sette vittorie ottenute in altrettanti incontri disputati da professionista. Il ventitreenne fiorentino ha chiuso i conti in ben sei occasioni prima del limite, dimostrando di aver fatto una scelta saggia nel passare dal dilettantismo al professionismo in anticipo rispetto ai programmi iniziali, probabilmente dopo aver capito che ai Giochi Olimpici di Rio 2016 ci sarebbe andato Clemente Russo. Nel frattempo, il fiorentino si sta costruendo una carriera che si annuncia ricca di soddisfazioni tra i “pro”, un mondo nel quale i ventitré anni di Turchi sono davvero pochi se si guardano i dati anagrafici dei principali protagonisti internazionali, ed il titolo italiano sarà il primo grande obiettivo della sua carriera professionistica.

All’altro angolo troveremo il trentaquattrenne Maurizio Lovaglio, torinese che in carriera è già stato campione nazionale ed europeo della categoria, prima di perdere la cintura continentale nello scorso mese di maggio in favore del belga Geoffrey Battelo. In carriera, Lovaglio ha combattuto in ben trentadue occasione, collezionando venti vittorie e dodici sconfitte.

Da notare che, nella stessa serata, si assegnerà il titolo italiano dei pesi superpiuma tra il venticinquenne Mario Alfano (otto vittorie e un pareggio) ed il veterano classe 1978 Angelo Ardito (nove vittorie, cinque sconfitte e due pareggi).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo Facebook
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Fabio Turchi (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top