Vuelta a España 2016: solo Magnus Cort Nielsen batte Bennati! Festa Quintana

Schermata-2016-09-05-alle-19.17.01.png

Ultimo giorno di Vuelta a España 2016 con l’arrivo tradizionale in quel di Madrid destinato ai velocisti. Giornata dedicata in lunghe parti ai festeggiamenti, con Nairo Quintana e la Movistar che si sono esibiti in una lunga passerella davanti al pubblico spagnolo. Solo all’interno del circuito finale di Madrid la corsa si è accesa in maniera definitiva: Peter Kennaugh (Sky), Quentin Jauregui (Ag2r), Loic Chebtout (Cofidis) e Koen Bouwman (LottoNL-Jumbo) sono stati i protagonisti del tentativo più importante, arrivato anche ad oltre un minuto di vantaggio sul gruppo.

Quando le squadre dei velocisti sono subentrate alla Movistar, però, il loro vantaggio è calato e sono stati riassorbiti con il plotone che si diretto verso lo sprint conclusivo. Il finale, data l’assenza di treni veri e propri, è stato molto convulso con Daniele Bennati (Tinkoff) che è stato il primo a partire a circa 200 metri dalla conclusione. L’azzurro è riuscito a prendere il comando del gruppo e sembrava potesse cogliere il successo. A 100 metri dal traguardo, però, Magnus Cort Nielsen (Orica-BikeExchange) ha prodotto un’accelerazione esplosiva dalla ruota di Bennati andando a superarlo per conquistare la seconda vittoria della sua Vuelta. Terza posizione per il belga Gianni Meersman (Etixx-QuickStep) mentre Kristian Sbaragli (Dimension Data) ha chiuso quarto. Decimo Salvatore Puccio (Team Sky).

Nessun problema per gli uomini di classifica a mantenere le posizioni: Nairo Quintana (Movistar) ha vinto la Vuelta a España 2016 davanti a Chris Froome (Team Sky), Esteban Chaves (Orica-BikeExchange) e Alberto Contador (Tinkoff). L‘Italia può gioire con Fabio Felline (Trek Segafredo), che ha confermato la maglia verde conquistata ieri, simbolo del primato per la classifica a punti. 

Twitter: @Santo_Gianluca

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Foto: By S. Plaine (Own work) [CC BY-SA 4.0], via Wikimedia Commons

Lascia un commento

Top