Vuelta a España 2016: sedicesima tappa, Alcañiz – Peñíscola

vuelta-2016-tappa16.png

Sedicesima tappa per la Vuelta: dopo le fatiche del week-end, dove lo spettacolo è stato eccezionale nelle sfide sulle montagne tra i big della classifica generale, arriva un giorno di leggero riposo, almeno sulla carta. Si parte da Alcañiz, si arriva a Peñíscola dopo 156.4 chilometri.

Frazione da fughe o, addirittura, per una volata, se le squadre dei velocisti riusciranno a tenere chiuso il gruppo. Primi 90 chilometri in costante salita, anche se non a pendenze esorbitanti: si salirà dai 400 ai circa 1000 metri di altitudine. L’unico GPM odierno, l’Alto Castillo de Morell, sarà posto a circa 80 chilometri dal traguardo: nulla di trascendentale, con 3.4 chilometri al 5.2%. Da lì in poi una trentina di chilometri di discesa e poi la pianura che porterà all’arrivo, completamente piatto.

Difficile pronosticare gli uomini che riusciranno a centrare la fuga giusta: probabile trovare all’attacco, come visto in questi giorni, due corridori del calibro di Moreno Moser e Fabio Felline. Per quanto riguarda lo sprint finale ci saranno grandi possibilità per Gianni Meersman, già vincitore di due tappe.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Lascia un commento

Top