Volley, SuperLega 2016/2017 – Italia, dove giocheranno gli azzurri d’argento alle Olimpiadi 2016?

Italia-festeggia-USA-volley-Olimpiadi.jpg

Gli azzurri reduci dalla conquista della medaglia d’argento alle Olimpiadi di Rio 2016 sono pronti per iniziare la lunga stagione di SuperLega. Tutti i 12 ragazzi che sono saliti sul podio a cinque cerchi saranno protagonisti nel massimo campionato italiano di volley maschile. Dove giocheranno i ragazzi che hanno emozionato l’Italia ai Giochi Olimpici? 

 

IVAN ZAYTSEV – Lo Zar torna in Italia dopo due anni trascorsi in Russia alla corte della Dinamo Mosca. L’opposto vestirà la casacca di Perugia che ha ambizioni da scudetto. Durante il mercato si era pensato a un suo impiego da schiacciatore, considerando la presenza del fortissimo Aleksandar Atanasijevic in posto 2. Lo stesso Zaytsev aveva giocato da schiacciatore nella prima fase della World League (modulo poi bocciato). L’operazione a cui si è recentemente sottoposto il serbo “costringerà” lo Zar a iniziare la stagione da opposto, poi si valuterà la situazione quando Atanasijevic rientrerà operativo a tutti gli effetti.

 

OSMANY JUANTORENA – La Pantera riparte da Civitanova dopo le lacrime di Rio 2016. L’ultima stagione è stata deludente a livello di club per lo schiacciatore, costretto ad arrendersi in semifinale in tutte le competizioni che ha disputato. Questa volta dovrà sicuramente cambiare musica.

 

SIMONE GIANNELLI – Seconda stagione da titolare a Trento per il baby fenomeno che ha incantato l’Italia. Questa volta agli ordini di coach Lorenzetti dopo essere stato coccolato, cresciuto e lanciato da Rado Stoytchev che lo lanciò definitivamente nella Finale Scudetto del 2015. Sarà un’annata di ulteriore crescita in cui potersi migliorare senza la pressione del risultato.

 

FILIPPO LANZA – Sarà il capitano di Trento per il secondo anno consecutivo. Dopo gli acciacchi del finale di stagione e un’estate meravigliosa con la Nazionale, super Pippo sarà assoluto protagonista nello scacchiere dolomitico in cui spiccheranno le sue proverbiali doti di schiacciatore.

 

EMANUELE BIRARELLI – Il capitano potrebbe aver dato l’addio all’azzurro ma a 35 anni ha ancora tanto da dire in SuperLega, a Perugia per il secondo anno consecutivo. Sulla carta titolare al centro accanto a Podrascanin, avrà Ivan Zaytsev in squadra per poter fare grandi cose.

 

SIMONE BUTI – Sulla carta dovrebbe partire dalla panchina di Perugia considerando la presenza di Podrascanin e Birarelli ma sarà sicuramente importante in una stagione lunga e logorante. Anche con l’Italia ha incominciato da riserva, poi l’infortunio di Piano lo ha promosso titolare.

 

MASSIMO COLACI – Si è espresso a livelli vertiginosi durante le Olimpiadi ed è pronto a giganteggiare anche con la casacca di Trento, ormai casa abituale del libero titolare della nostra Nazionale.

 

MATTEO PIANO – Modena ha acquistato due super big internazionali come Max Holt e Kevin Le Roux: ci sarà spazio da titolare per il centrale azzurro? Speriamo che non stia troppo fermo perché è importante per la Nazionale Italiana.

 

LUCA VETTORI – Quando l’Italia ha abbandonato il Tridente Offensivo non si è praticamente più visto in campo ma in SuperLega è pronto per dettare legge come ha fatto lo scorso anno quando con grande caparbietà ha contribuito allo scudetto di Modena. L’opposto sarà sempre il faro offensivo dei canarini, anche se non avrà Bruninho come regista.

 

OLEG VERNIAIEV – Sulla carta dovrebbe essere lo schiacciatore di riserva di Trento, alle spalle di Urnaut e Lanza ma sempre pronto a fornire il proprio contributo.

 

SALVATORE ROSSINI – In Nazionale è stato impegnato nel giro dietro, in SuperLega tornerà a vestire il ruolo di libero titolare della Modena Campione d’Italia. I tifosi sperano con il medesimo profitto di qualità della passata stagione.

 

DANIELE SOTTILE – L’esperto palleggiatore guiderà Latina, giocando in diagonale con Fox Fei! Due veterani all’assalto della nostra SuperLega.

 

CHICCO BLENGINI – Il Commissario Tecnico siederà sulla panchina della Lube Civitanova. Obiettivo? Dimenticare le tre semifinali perse durante lo scorso anno. Doppio incarico? Vedremo quale scelta verrà presa.

 

Lascia un commento

Top